Sabato, 25 Novembre 2017

Back Alimentari Somministrazione Bevande e Alimenti: Requisiti e Iter per Richiedere la Licenza

Somministrazione Bevande e Alimenti: Requisiti e Iter per Richiedere la Licenza


ristorante, somministrazione bevande, licenza

Le attività di somministrazione di bevande e alimenti sono definite dall'art. 36 della L.R. n. 33/99 e s.m.i. come quelle aventi ad oggetto la vendita e il servizio connesso per il consumo di alimenti e bevande nei locali dell'esercizio o in una superficie attrezzata, aperti al pubblico, comprese le aree pubbliche. Vi rientrano quindi la gestione di bar, ristoranti e simili. Ciò che distingue la somministrazione dalla semplice vendita è l’assistenza al cliente mediante servizio al tavolo o la predisposizione di mezzi come tavoli, sedie e stoviglie per il consumo in loco.
Per svolgere tali attività non è più necessaria l’iscrizione al REC (Registro Esercenti il Commercio) essendo infatti quest’ultimo stato abrogato dalla legge n. 248 del 4/08/2006. La materia è attualmente regolata dal decreto Legislativo 26 marzo 2010 n.59decreto Legislativo 26 marzo 2010 n.59.

I requisiti per la somministrazione di bevande e alimenti che si evincono dal decreto di cui sopra sono il rilascio di un’autorizzazione comunale, l’aver frequentato con esito positivo un corso professionale per lo svolgimento dell’attività, istituito o riconosciuto dalle regioni, aver prestato la propria opera, per almeno due anni, anche non continuativi, nel quinquennio antecedente, presso imprese operanti nel settore della somministrazione di bevande e alimenti,

in qualità di dipendente qualificato, addetto alla vendita o all'amministrazione o alla preparazione degli alimenti, in qualità di socio o, se si tratta di coniuge, parente o affine entro il terzo grado dell’imprenditore, in qualità di coadiutore familiare, testimoniata dall’iscrizione all’Istituto nazionale previdenza sociale (INPS). Essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di laurea, anche triennale, , sempre che nel corso di studi siano incluse materie attinenti con il commercio, la preparazione o la somministrazione di bevande e alimenti. A questi requisiti professionali se ne aggiungono altri di natura morale (sono esclusi delinquenti abituali senza riabilitazione, soggetti che hanno riportato condanne per delitti con pene non inferiori a tre anni o per reati contro l’igiene e la sanità pubblica o di frode in commercio o che hanno commesso delitti in stato di ubriachezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti).
Va detto peraltro che i requisiti professionali possono variare di Regione in Regione per cui è sempre consigliabile documentarsi presso la sede del Comune dove si intende aprire l’attività.
I titolari di esercizio in attività, o i loro delegati, hanno inoltre l’obbligo di frequentare, ogni tre anni, un corso di formazione sugli aggiornamenti delle norme in materia di igiene, sanità e sicurezza. I locali devono naturalmente essere a norma di sicurezza sotto tutti gli aspetti, incluso quello dell’inquinamento acustico.  
Valore Conto 468 x 60
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed