Giovedi, 19 Luglio 2018

Back Alimentari Prodotti Dop, Igp e Stg: l'Italia è Prima in Europa

Prodotti Dop, Igp e Stg: l'Italia è Prima in Europa


Prodotti alimentari, Dop, Igp, Stg

Si sente spesso parlare di prodotti agroalimentari Dop, Igp e Stg, sigle che per molti non hanno significato ma che sono molto importanti per il nostro Paese, che per quanto riguarda prodotti alimentari regolamentati non è secondo a nessuno in Europa. Vediamo di capirci qualcosa di più. Cominciamo col dire che queste sigle rappresentano marchi assegnati seguendo i regolamenti della Commissione Europea (Ue 509 e 510 del 2006). I prodotti Dop, ovvero a Denominazione di Origine Protetta sono quegli alimenti con particolari caratteristiche qualitative dipendenti dal territorio in cui sono prodotti. Territorio dove devono essere svolte tutte le fasi del prodotto dalla produzione alla lavorazione. L'Igp, indicazione geografica protetta, rappresenta un marchio attribuito a prodotti alimentari per cui la qualità, la reputazione o altra caratteristica dipendono dal luogo di origine geografica. In questo caso nella indicazione geografica deve svolgersi almeno una fase del processo produttivo dell'alimento.

Infine l'Stg, specialità tradizionale garantita, è un marchio che tutela le specialità agroalimentari che non dipendono dall'origine geografica ma da una composizione tradizionale del prodotto, da una ricetta tipica o da un metodo di produzione tradizionale.

Queste indicazione oltre che per tutelare prodotti e zone geografiche sono state introdotte per arginare il fenomeno della contraffazione, purtroppo molto presente, e per venire incontro alle esigenze dei consumatori che nel tempo hanno mostrato sempre un maggior interesse per la qualità dei prodotti agroalimentari.
In Europa al 31 dicembre 2010 si contavano 992 specialità agroalimentari protette, senza contare il settore vinicolo, (Dop, Igp e Stg) di cui 219 in Italia (il 22,07). Il secondo Paese per numero di specialità protette è la Francia con 182 marchi (18,34%), seguita dalla Spagna con 146 marchi (14,71%) e dal Portogallo con 116 (11,69%). Questi quattro Paesi insieme detengono il 66,4% delle specialità agroalimentari protette europee. Viceversa i Paesi con meno marchi Dop, Igp e Stg registrati sono Cipro (1), Lituania (1), Danimarca (3) e Lussemburgo (4).
Tra le produzioni maggiormente rappresentate in Italia figurano i prodotti ortofrutticoli e cerali (84 prodotti, in maggioranza Igp), gli oli extravergine di oliva (40, in special modo Dop), i formaggi (41, quasi tutti dop) e le preparazioni di carni. Complessivamente gli operatori del settore, produttori e trasformatori sono circa 84.600, coltivano 148 mila ettari e gestiscono oltre 47 mila allevamenti. Per quanto riguarda la sola produzione in Italia si contano 79.536 produttori, la maggior parte dei quali presenti in Sardegna (15.272, il 19,20% del totale), in Toscana (13.541, il 17,02% del totale), nella Provincia Autonoma di Bolzano (7.992, il 10,04% del totale) e in Lombardia (7.958, il 10% del totale).
 

 
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed