Martedi, 16 Luglio 2019

Back ECONOMIA Categorie Alimentari Costi Degli Alimentari Nella Grande Distribuzione: Fare la Spesa è Più Conveniente Al Nord

Costi Degli Alimentari Nella Grande Distribuzione: Fare la Spesa è Più Conveniente Al Nord


supermarket2305.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Secondo un’indagine ad opera di Symphony Iri Group, fare la spesa in Italia ha dei costi molto variabili tra regione e regione. In linea di massima, i prezzi degli alimentari acquistabili presso un supermercato risultano essere più convenienti al Nord rispetto che a Sud, ed in particolare la Toscana si è rivelata essere la regione dove è più conveniente fare la spesa.
Per effettuare la ricerca, Symphony Iri Group ha preso in considerazione otto diversi prodotti di largo consumo, molto diffusi presso la Gdo, precisamente: barattolo di Nutella da 750 g, biscotti Gocciole da 500 g, biscotti Pavesini da 200 g, confezione di Daygum Protex, tonno Rio Mare in lattina da 320 g, caffè Lavazza qualità Rossa da 500 g, Bastoncini Findus da 300 g, Cornetto Algida da 450 g.
Per ogni singolo prodotto campione, sono stati calcolati i discostamenti di prezzo per ogni regione in rapporto alla media nazionale, e sulla base degli otto diversi report sono state elaborate le statistiche relative ai prezzi dei prodotti di largo consumo rispetto alla media generale.
Come detto, la regione più conveniente da questo punto di vista è risultata essere la Toscana, con un punteggio di 91 (posto 100 come media nazionale), seguita dalla Lombardia e dall’Emilia Romagna con 94, dal Piemonte e dall’Umbria con 97, dal Veneto con 98 e dal Friuli Venezia Giulia con 100, regione che non presenta dunque alcun discostamento dei prezzi rispetto alla media.
Quanto alle regioni più care per quanto riguarda i generi alimentari acquistabili presso la grande distribuzione, il poco invidiabile primato spetta alla Sicilia, con un punteggio di 112, seguita dalla Puglia con 111, dalla Basilicata e dalla Calabria con 110.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



E ancora dalla Sardegna con 109, dalla Campania e dal Lazio con 107, dall’Abruzzo e dal Molise con 105, dalle Marche con 103, dal Trentino Alto Adige e dalla Liguria con 101.
Analizzando questi dati risulta dunque evidente la maggiore convenienza della spesa nelle regioni del Nord, mentre in quelle del Sud, al contrario, i prezzi sono decisamente più elevati.
Sono principalmente due i fattori che contribuiscono a questa disparità, ovvero i costi per il trasporto delle merci e la scarsa presenza della grande distribuzione al Sud, il che si traduce dunque in un più basso livello di concorrenza.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

CREDIT
Kees van MansomKees
van Mansom by flickr



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed