Giovedi, 23 Novembre 2017

Back ECONOMIA Categorie Alimentari IN ARRIVO L'OBBLIGO DI INDICAZIONE IN ETICHETTA DELL'ORIGINE DI TUTTI GLI ALIMENTI

IN ARRIVO L'OBBLIGO DI INDICAZIONE IN ETICHETTA DELL'ORIGINE DI TUTTI GLI ALIMENTI


coldiindicaetichetta.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Buone notizie in arrivo per i consumatori dalla Commissione agricoltura della Camera, dove è stato dato il via libera alle norme che prevedono l'obbligo di indicazione in etichetta dell'origine di tutti gli alimenti. Si tratta riporta la Coldiretti di un passo importante per impedire che il mercato venga invaso da falsi prodotti Made in Italy. Secondo le stime dell'associazione, infatti, ogni anno provengono dall'estero sul mercato italiano prodotti venduti come Made in Italy, per un valore complessivo di 4,2 miliardi di euro. Clamoroso il caso del concentrato di pomodoro cinese che ogni anno entra sul mercato italiano (ben 100 milioni di chili), spacciato come made in Italy proprio per l'assenza di un etichettatura di provenienza. E' importante, ha sottolineato il presidente della Coldiretti, Sergio Marini, che questa norma svolga celermente l'iter parlamentare, diventando il prima possibile legge dello Stato, sarà poi compito del nostro Paese cercare di sostenerla con forza a livello comunitario.
Secondo un’indagine Coldiretti/Swg quasi la metà dei consumatori italiani (47%) ritiene che un alimento realizzato con prodotti coltivati o allevati interamente in Italia valga almeno il 30% in più. Tuttavia è proprio l'assenza della provenienza in etichetta, che spinge i consumatori a ritenere che un prodotto possa essere italiano, magari a causa di immagini che ricordano il Bel Paese o di nomi Italiani. La Coldiretti sottolinea anche l'importanza dell'approvazione (al Senato) dell’emendamento dell’onorevole Cenni che aggiunge e completa la serie delle informazioni sulle caratteristiche degli alimenti in ragione dell’eventuale utilizzazione di ingredienti in cui vi sia presenza di OGM al di là della soglia tollerata di contaminazione. Si tratta, continua l'associazione, di una risposta concreta ai nuovi indirizzi che vengono dall'Europa, dove il Parlamento ha votato ad inizio estate a favore dell’obbligo di indicare il luogo di origine/provenienza per carne, pollame, prodotti lattiero caseari, ortofrutticoli freschi, e prodotti trasformati a base di carne, pollame e pesce.
Misure che sembrano abbracciare totalmente le necessità degli italiani, con il 97% dei cittadini che considera necessario l'obbligo in etichetta dell'indicazione del luogo d'origine della componente agricola , contenuta negli alimenti. (indagine Coldiretti-Swg sulle abitudini degli italiani).


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Si tratta sottolinea la Coldiretti di un modo per valorizzare il vero Made in Italy, nell'interessi di consumatori ed imprenditori agricoli. Attualmente, infatti, sugli scaffali dei supermercati due prosciutti su tre provengono da maiali allevati all’estero senza una adeguata informazione, tre cartoni di latte a lunga conservazione su quattro venduti in Italia sono stranieri mentre la metà delle mozzarelle sono fatte con latte proveniente dall'estero.
In chiusura, con l'aiuto della Coldiretti segnaliamo quali alimenti hanno già l'obbligo di indicare la provenienza in etichetta e quelli senza, di modo che i consumatori possano prendere le dovute precauzioni:


ALIMENTI CON INDICAZIONE DI PROVENIENZA

  • Carne di pollo e derivati, Carne bovina, Frutta e verdura fresche, Uova, Miele, Passata di pomodoro,Latte fresco,Pesce, Extravergine di oliva

ALIMENTI SENZA INDICAZIONE DI PROVENIENZA

  • Pasta, Carne di maiale e salumi, Carne di coniglio, Frutta e verdura trasformata, Derivati del pomodoro diversi da passata, Formaggi, Derivati dei cereali (pane, pasta), Carne di pecora e agnello

[Via: ColdirettiColdiretti ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente wili_hybridwili_hybrid di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed