Venerdi, 17 Agosto 2018

Back ECONOMIA Categorie Alimentari Inea: Settore Alimentare in Lieve Crescita, Cambiano le Tipologie di Consumi

Inea: Settore Alimentare in Lieve Crescita, Cambiano le Tipologie di Consumi


settore alimentare, prodotti alimentari, inea
L'INEA, Istituto Nazionale di Economia Agraria, ha pubblicato l'ottavo Rapporto sullo stato dell’'agricolturaRapporto sullo stato dell’'agricoltura, uno studio che ha fotografato l’'odierna condizione di questo settore economico e dell'economia generale, soprattutto sul fronte dei consumi.
Nell'’anno 2010 si è riscontrata una lieve crescita dell'agricoltura, che tuttavia non ha consentito di recuperare le perdite dell'’anno precedente: la produzione è aumentata infatti del +2% rispetto al 2009, fissandosi così a 48.855 milioni di euro. Nello specifico il rapporto ricorda che, mentre la crisi generale prosegue, all’'interno del sistema agricolo siamo alla seconda crisi in poco meno di 4 anni.

I consumi intermedi sono cresciuti del +2,2%, anche se su questo dato pesa più l'’incremento dei prezzi che il reale aumento delle spese dei consumatori; il business dell’'industria italiana in generale è invece cresciuto del +3,3%, toccando un valore pari a 124.000 milioni di euro.
I consumi degli italiani hanno ripreso a crescere durante il 2010, anche se risultano piuttosto contenuti gli aumenti riguardanti i generi alimentari, con appena il +0,4% al netto dell'’inflazione; situazione simile per quanto riguarda le bevande alcoliche, per le quali la crescita è stata ancor più modesta: +0,2%.

Complessivamente, nel 2010 le famiglie hanno speso per l’'acquisto di cibi e bevande alcoliche 135,5 miliardi di euro, ovvero una quota pari al 14,6% del totale dei consumi; tra i prodotti più scelti dagli italiani si segnalano la carne con il 23%, il pane ed i cereali, entrambi con il 20%, il latte, i formaggi e le uova con il 14% ed i vegetali con l’'11%; piuttosto bassa è la percentuale che riguarda prodotti alimentaritradizionalmente di largo consumo, quali i prodotti ittici e la frutta: entrambi si attestano al 7%.
Nell’'analizzare le modifiche delle abitudini alimentari degli italiani, e di conseguenza anche le tipologie di consumi, secondo il Rapporto sullo stato dell'’agricoltura vi sono da considerare anche diversi fattori sociali, quali ad esempio la diminuzione delle coppie con figli e la crescita del numero dei single e dei cittadini stranieri. I primi sono cresciuti in maniera davvero esponenziale negli ultimi anni: dal momento che nel 1978 si attestavano ad appena l’'8,5%, oggi invece toccano quota 26,4%, gli stranieri invece rappresentano oggi il 7,1% della popolazione e le proiezioni di crescita di questo dato sono davvero notevoli: nel 2050 si calcola possa aumentare di ben 10 punti percentuali.
La dinamica dei consumi alimentari, dunque nel 2010 è stata caratterizzata da una lievissima ripresa ed anche da evidenti cambiamenti nelle tipologie di consumi: in netta crescita, tra gli altri tipi di prodotti, si segnalano anche gli alimenti biologici .
Attivati subito

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed