Giovedi, 23 Novembre 2017

Back ECONOMIA Categorie Alimentari L'Italia si Schiera Contro gli OGM per Difendere le Tipicità Della Produzione Agricola Made in Italy

L'Italia si Schiera Contro gli OGM per Difendere le Tipicità Della Produzione Agricola Made in Italy


ogmsceltacoldireue.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Nuova posizione del Governo nei confronti degli Ogm, ovvero gli organismi geneticamente modificati: il neo-ministro delle Politiche Agricole, Saverio Romano, ha infatti affermato, in occasione dell’Assemblea Regionale del Movimento di responsabilità a Catania, di voler combattere duramente l’utilizzo degli Ogm nelle produzioni italiane.
Si va così a delineare una posizione di chiusura da parte del Governo, dopo che il precedente Ministro, Giancarlo Galan, aveva invece considerato possibile la coesistenza tra Ogm e produzione tradizionaleconsiderato
possibile la coesistenza tra Ogm e produzione tradizionale. Anzi si era spinto anche oltre, minacciando sanzioni per le regioni riluttanti, quelle cioè che si erano dichiarate non intenzionate ad aderire alle linee guida riguardanti le sperimentazioni in questo settore.
La principale tesi su cui il ministro Saverio Romano ha fondato la sua idea di fermare l’utilizzo degli Ogm verte sul fatto che i prodotti che possono essere realizzati ovunque, quali appunto gli Ogm, danneggiano la competizione sul mercato, oltre che le tipicità locali che rappresentano senza dubbio un grande punto di forza per l’Italia.
Per difendere l’originalità e la genuinità dei prodotti agricoli, dunque, l’attuale Ministro propone dei meccanismi di tutela del consumatore, con delle apposite etichettature per tutti i prodotti agricoli realizzati senza utilizzo di Ogm.
Diversi i commenti riguardanti questa nuova posizione del Governo circa gli Ogm, Coldiretti, ad esempio, ha espresso la sua soddisfazione, e si dichiara pienamente disponibile ad appoggiare il Ministro Romano in ogni tipo di attività mirata a preservare l’identità territoriale delle produzioni agricole nazionali contro l’omologazione tipica degli Ogm.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



L'associazione si dichiara anche disponibile per smascherare il prodotto estero spacciato come Made in Italy con l’obbligo di indicare la provenienza della materia prima in etichetta. Si tratta quest'ultimo di un vecchio cavallo di battaglia della Coldiretti, da sempre schierata in difesa della genuinità dei prodotti italianischierata
in difesa della genuinità dei prodotti italiani.
Differente è invece la posizione di Assobiotec, Associazione per lo sviluppo delle biotecnologie, che considera al contrario la chiusura agli Ogm come un freno agli sviluppi nel settore biotecnologico. Il presidente Alessandro Sidoli ha sottolineato a riguardo che pur non essendo mai stati prodotti, in Italia, dei alimenti Ogm, l’agricoltura nazionale verte in una condizione complessivamente negativa, proprio perché non vi è un’adeguata apertura alle innovazioni offerte dagli sviluppi della scienza.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed