Mercoledi, 26 Giugno 2019

Back TECNOLOGIA Categorie Applicativi La Digitalizzazione Dei Servizi Farebbe Risparmiare 4 Miliardi di Euro l'Anno

La Digitalizzazione Dei Servizi Farebbe Risparmiare 4 Miliardi di Euro l'Anno


digitalizzazione servizi, pubblica amministrazione, risparmi

La digitalizzazione dei servizi è una necessità in Italia. Meno di un mese fa abbiamo presentato uno studio dell'Osservatorio eGovernment della School of Management del Politecnico di Milano secondo cui con un maggior livello di digitalizzazione dei servizi offerti dai Comuni Italiani si potrebbero risparmiare 2,3 miliardi l'anno. Dello stesso avviso è anche l'Istituto per la competitività che in un recente studio presentato alla Camera dei Deputati: “R-Innovare l'ItaliaR-Innovare l'Italia” ha stimato che la digitalizzazione dei servizi potrebbe portare ad un risparmio medio di 157 euro l'anno a famiglia, vale a dire 4 miliardi complessivi l'anno. Il tutto senza cambiare le modalità organizzative dei servizi considerati nel campo della sanità, cittadinanza, istruzione, lavoro e sicurezza. 
L'Italia spiega lo studio, ha intrapreso la via della digitalizzazione dei servizi e ha fatto anche notevoli passi in avanti tuttavia non ha raggiunto risultati sufficienti per tre motivi principali.

Molti dei servizi digitali offerti non permettono di operare solo su supporto digitale costringendo i cittadini ad un combinazione che risulta conveniente solo in parte. Vi è un problema di sistema, ovvero il basso livello di alfabetizzazione informatica soprattutto presso le fasce meno giovani della popolazione. L'offerta infrastrutturale è scarsa, specie per ciò che riguarda velocità e livello di penetrazione della banda larga.

I risparmi calcolati dall'Istituto per la Competitività, prendendo spunto dalla situazione attuale, sono stati ottenuti ipotizzando che l'introduzione di un sistema digitalizzato permetta ai cittadini di risparmiare i costi relativi agli spostamenti (in termini di tempo e mezzi di trasporto) e i costi opportunità di dover trascorrere tempo in coda agli uffici pubblici.
Va detto che il risparmio annuo di 4 miliardi di euro è stato ipotizzato in una situazione ottimale, difficilmente realizzabile nel breve periodo con l'attuale livello di digital divide. Infatti, se si considerano solo i cittadini che dispongono di una connessione internet a casa, il risparmio potenziale derivante dalla digitalizzazione delle procedure di accesso alle prestazioni erogate dalle amministrazioni pubbliche scenderebbe a 2,4 miliardi di euro l'anno (risultano in linea con quello del Politecnico di Milano e dato decisamente apprezzabile).
Rimane il fatto che la percentuale di abitazioni connesse ad internet in Italia è del 62% contro il 73% della media Ue, con il picco più alto localizzato in Lombardia e nelle Marche (67%) e quello più basso in Puglia dove solo una famiglia su due è connessa ad Internet.
La digitalizzazione potrebbe essere una mossa vincente anche se applicata ad altri ambiti e garantirebbe risparmi enormi rispetto alla situazione attuale. Tre sono gli esempi citati nel rapporto: il telelavoro, la telemedicina e l'istruzione universitaria a distanza. L'introduzione di modalità telematiche in questi tre campi potrebbe comportare benefici diretti per un valore compreso tra i 6,5 e i 13 miliardi l'anno, a cui andrebbero aggiunti benefici indiretti quali il miglioramento della qualità della vita.
 
Valore Conto 468 x 60
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 

CREDIT
85mm.ch85mm.ch by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed