Sabato, 25 Novembre 2017

Back TECNOLOGIA Categorie Applicativi PayPal Here: la Sfida a Square per i Pagamenti con Smartphone

PayPal Here: la Sfida a Square per i Pagamenti con Smartphone


PayPal here, smartphone, iPhone, pagamenti

Un rumor di Mashable l'aveva annunciato e la previsione è stata azzeccata: PayPal si lancia nel mondo dei pagamenti in mobilità. Il nuovo strumento si chiama PayPal Here e consiste in un dongle che si collega agli smartphone (iPhone per ora) e permette di effettuare pagamenti con carta di credito, grazie ad un'app contenuta nell'iPhone. Il funzionamento è molto semplice, il venditore inserisce il dongle di PayPal nel jack audio dell'iPhone, digita l'ammontare della transazione nell'app dedicata, passa lo smartphone all'acquirente che verificata la correttezza dell'operazione e striscia la sua carta di credito all'interno del dongle. Ora non resta altro da fare che confermare la transazione con l'inserimento da parte del cliente del proprio numero di telefono e la firma sul display touch dell'iPhone. Tutto molto semplice, tutto molto bello e tutto già visto. Infatti PayPal Here non è altra che la “rivisitazione” di un omologo progetto lanciato dal co fondatore di Twitter, Jack Dorsey. Stiamo parlando di Square.

Le differenze tra i due progetti sono minime, se Square utilizzava un dongle quadrato, PayPal Here ne utilizza uno a forma triangolare (in realtà un doppio triangolo visto uno serve per stabilizzare il lettore sull'iPhone). Al di là dell'identico aspetto tecnico, e della gratuita del dongle, caratteristica comune ad entrambi i progetti, PayPal cerca di annullare il vantaggio competitivo di Square, che è già una realtà consolidata oltre oceano, con una ritenuta sulle transazioni inferiore dello 0,05% (2,70% contro 2,75%).

Le piccole imprese che si iscriveranno a PayPal Here potranno ricevere una carta di debito PayPal che offre il cashback dell'1%, per cui il tasso effettivo sulle transazione scende all'1,7%. Inoltre PayPal Here permette il pagamento anche senza strisciare la carta di credito, ma con una scansione delle stessa attraverso la videocamera dell'iPhone, oppure inserendo manualmente i numeri della carta (opzione più macchinosa e meno efficiente). Senza dimenticare che PayPal ha dalla sua, un forza di brand enorme, figlia del fatto che sono milioni gli utenti nel mondo che utilizzano gli account PayPal per i pagamenti. Per cui la rincorsa a Square, che ha dichiarato di elaborare 11 milioni di dollari di pagamenti al giorno, potrebbe essere facilitata da quanti già si fidano di PayPal. Inoltre il progetto PayPal Here dovrebbe essere lanciato, oltre che negli Stati Uniti anche in Canada, in Australia e ad Hong Kong e, stando agli annunci fatti, arrivare presto anche negli altri mercati (ad esempio Europei). Un aspetto da non sottovalutare visto che Square sta facendo molto bene, ma il tuo mercato di riferimento è solo quello a stelle e strisce.
Insomma un concorrente in più, nel mercato dei pagamenti in mobilità per i piccoli business, che potrebbe portare dei vantaggi sia per i consumatori che per le aziende, grazie alla concorrenza, sperando che la forza di PayPal (anche in termini di risorse) non travolga Square.
 
Valore Conto 468 x 60
 
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed