Martedi, 20 Novembre 2018

Back TECNOLOGIA Categorie Applicativi Chiavette USB: il Rapporto tra Italiani e Memorie Portatili

Chiavette USB: il Rapporto tra Italiani e Memorie Portatili


chiavetta usb, archiviazione dati, memoria

E’ un dispositivo tecnologico che abbiamo quasi tutti (molti di noi ne hanno anche due o tre) e spesso dimentichiamo dove lo mettiamo anche se contiene dati importanti e potenzialmente privati. Molti di voi, leggendo le prime righe, avranno pensato al cellulare: in realtà stiamo parlando della chiavetta USB.
Questo piccolo dispositivo per la raccolta e memoria di dati è diventato ormai onnipresente in tutte le scrivanie italiane. Il vantaggio più grande è sicuramente che sono facilmente trasportabili anche se al tempo stesso questo è uno dei motivi per cui si perdono con tanta facilità. Il 42% degli italiani, infatti, ammette di lasciare dove capita questo gadget tecnologico mentre il 19% del campione (percentuale probabilmente a grande maggioranza femminile) la tiene nella borsa. Solo il 13% dei possessori di USB le lascia nel cassetto della scrivania senza portarle in giro

L’8% opta per modelli mini da infilare nel taschino mentre il 7% ne tiene una agganciata all’anello delle chiavi (anche Kingston produce questi modelli come il Data Traveler SE9 di Kingston Technology). A svelarci i dettagli del nostro rapporto con le USB è il rapporto realizzato proprio da Kingston Technology, uno dei più grandi produttori indipendenti di chiavette USB al mondo.

Statisticamente il 26% del campione ha almeno una chiavetta USB mentre un altro 25% ne possiede non meno di 5, il 13% ne ha addirittura così tante da non poterle contare mentre solo una piccola percentuale, il 3,9% non ne possiede neppure una.
Dal rapporto emerge che gli utenti italiani sono in realtà tra i più attenti (o bugiardi): il 48% dichiara, infatti, di non ha mai perso una chiavetta, il 20% ammette invece di averla dopo averla prestata senza che poi sia stata restituita (il che comunque non può essere considerato uno smarrimento in senso stretto). L’11% accetta con rassegnazione il fatto che le USB passino di scrivania in scrivania senza controllo e solo il 13% ammette sinceramente di perderle con frequenza. Ma non sono solo i colleghi ad appropriarsi delle chiavette USB altrui: bisogna tenere d’occhio anche i fidanzati che nel 24% dei casi sono gli autori del “furto”. 
Oltre la metà degli intervistati, pur essendo consapevole dell’esistenza di sistemi di storage moderni (cloud), resta tradizionalista.
 

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


CREDIT

Ambuj SaxenaAmbuj Saxena by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed