Giovedi, 15 Novembre 2018

Back TECNOLOGIA Categorie Applicativi Brandz Top 100: i Marchi Hi Tech Dominano le Prime Posizioni, Due le Italiane in Classifica

Brandz Top 100: i Marchi Hi Tech Dominano le Prime Posizioni, Due le Italiane in Classifica


Apple, Google, Facebook, Brandz, marchi
Dopo quattro anni di dominio Google perde lo scettro della classifica “BrandzBrandz” stilata annualmente da Millward Brown Optimor e che raccoglie i 100 top brand leader del mondo.
A scalzare il colosso di Mountain View dal primo gradino del podio ci ha pensato Apple, il cui valore del marchio è cresciuto dell'84% nell'ultimo superando la soglia dei 153 miliardi di dollari. Google si piazza al secondo posto con un valore del brand di 111,496 miliardi di dollari, in calo del 2% rispetto al 2010, mentre al terzo posto troviamo IBM con un valore di 100,849 miliardi di dollari, in crescita del 17% sul dato dello scorso anno.

Poseguendo nella top ten troviamo McDonald's con 81,016 miliardi di dollari (+23%), seguita da Microsoft (78,243 miliardi; +2), Coca Cola (73,752 miliardi +8%), AT&T (69,916 miliardi), Marlboro (67,522 miliardi; 18%), China Mobile ( 57,326 miliardi; 9%) e General Electric (50,318 miliardi; 12%). Complessivamente questi dieci marchi valgono 840 miliardi di dollari e come si può notare, appartengono quasi tutti al settore hitech (sette su dieci).
Tra le Aziende che hanno fatto registrare una crescita maggiore del valore nell'ultimo anno si segnalano oltre ad Apple, anche Facebook (19,1 miliardi di dollari) che fa la comparsa per la prima volta in classifica, direttamente al 35° posto, grazie ad un incremento del valore del marchio del 246%. Grande crescita anche per il motore di ricerca cinese Baidu , che passa dalla posizione numero 75 dello scorso anno alla 29 di quest'anno, con un aumento del 141% nel valore del marchio. 

Lo stesso dicasi per la  Wells Fargo & Co, compagnia di servizi finanziari americana, che ha fatto registrare una crescita del 97% rispetto allo scorso anno ed ora occupa la 16° posizione nella top 100, con 36,876 miliardi di dollari.
Tra i nuovi marchi entrati in classifica, Facebook è solo il terzo meglio posizionato, infatti lo precedono Deutsche Telekom al 19° posto con 29,774 miliardi di dollari e China Life Insurance al 33° posto con 19,542 miliardi di dollari. 
Tra gli undici nuovi arrivati sei sono  istituzioni finanziarie e cinque società di telecomunicazioni e tecnologia, tra le quali anche Telecom Italia che debutta in classifica al 75 ° posto con un valore del marchio di 11,609 miliardi di dollari.
Solo un altro marchio italiano si piazza nella top 100, si tratta di Tim al 95° posto con un valore di 8,838 miliardi di dollari, in crescita del 21% rispetto al 2010. C'è un altro marchio italiano (ma di proprietà francese) che sebbene non inserito nella Top 100, viene considerato nella classifica per categorie relativa al settore lusso: si tratta di Gucci che con un valore di 7,449 miliardi di dollari si piazza al terzo posto. Stupisce l'assenza di Ferrari nella top ten dedicata ai marchi delle case automobilistiche, ciò significa che secondo Millward Brown Optimor, l'azienda del Cavallino Rampante ha un valore del brand inferiore ai 3,648 miliardi di dollari di Lexuss che è la decima del ranking di categoria.

 

RISORSE:

 

 

CREDIT
DakinyDakiny by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed