Sabato, 24 Febbraio 2018

Back TECNOLOGIA Categorie Applicativi Diffusione Wi-Fi: l'Italia con 5100 Hotspot è Quattordicesima Al Mondo, Bene Solo Negli Hotel

Diffusione Wi-Fi: l'Italia con 5100 Hotspot è Quattordicesima Al Mondo, Bene Solo Negli Hotel


wifi1304.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Il Decreto Milleproroghe ha mandato in pensione la legge Pisanu sugli hotspot wi-filegge
Pisanu sugli hotspot wi-fi, secondo molti la vera palla al piede che in questi anni ha ostacolato la diffusione di internet nei luoghi pubblici in Italia. Si sente sempre dire che il nostro Paese è indietro per quanto riguarda la diffusione del Wi-fi, ma indietro quanto? Parecchio!
La risposta a questa domanda arriva da una serie di indagini di EnterEnter, hub digitale per la tecnologia e la comunicazione, volta a capire quanto siamo indietro rispetto agli altri Paesi e chi in Italia sta più indietro.
In generale il nostro Paese si colloca al quattordicesimo posto nel mondo per numero di hotspot (5104) ben 2 mila in meno della Turchia (che occupa il 10° posto) e poco prima della piccola Hong Kong (5.327). Poco a che vedere, insomma con il Regno Unito che guida la classifica con quasi 113 mila punti di acceso wi-fi a internet e precede superpotenze come la Cina (oltre 102 mila hotspot), e gli Stati Uniti (quasi 94 mila). L'Italia risulta molto indietro soprattutto per quanto riguarda i punti di accesso pubblici che rappresentano solo il 3,%% degli hot spot, contro il 78% del Regno Unito e il 67% della Federazione Russa. L'Italia, sottolineano da Enter è ancora in dietro a livello infrastrutturale, tranne per quanto riguarda il settore degli alberghi, in cui risultano presenti 2450 Hotspot (il 48% del totale) un valore che risulta il sesto nel mondo.
In Italia risulta anche piuttosto profondo il divario territoriale nella diffusione degli Hotspot, con più di un quarto dei punti di accesso concentrato in una sola regione e quasi il 65% in 5 regioni. In testa troviamo la Lombardia con il 26% degli Hotspot (1328 in valore assoluto), seguita dal Lazio (13,1%; 670), dall'Emilia-Romagna (10,1%; 518), dalla Toscana (8,6%; 438) e dal Veneto (7,1%; 363).
La densità maggiore di punti di accesso wi-fi in rapporto alla popolazione si riscontra in Trentino Alto Adige (1 ogni 6387 residenti), segue la Lombardia (1 ogni 7.399 residenti) e il Lazio (1 ogni 8.480 abitanti).



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Dall'altra parte agli ultimi posti troviamo Il Molise e la Basilicata con una densità di hotspot pari rispettivamente a 1 ogni quasi 46 mila abitanti e 1 ogni 49 mila residenti, ovvero in valore assoluto a 7 e 12 punti di accesso. Ma è tutto il Sud ad essere indietro tranne la Sicilia che con una densità di 1 punto accesso wi-fi ogni 17.883 residenti, risulta essere davanti alla peggiore delle regioni del Nord, il Piemonte (1 ogni 18.682 abitanti)
Per quanto riguarda invece la tipologia di localizzazione, risulta che negli Spazi/uffici pubblici (179 hotspot in tutta Italia) in testa risultano Emilia-Romagna (43 hotspot) e Sicilia (23). Negli hotel, invece il numero più elevato di punti di accesso wireless si rileva nel Lazio (385) seguita da Lombardia (347), Emilia-Romagna (308) e Veneto (265). E ancora nei ristoranti nei caffè troviamo al primo posto di nuovo l’Emilia-Romagna (39), seguita da Lombardia (32) e Toscana (31). Infine nei negozi e centri commerciali guida la graduatoria la Lombardia (43), seguita dal Lazio (33) e a pari merito da Emilia-Romagna e Sicilia (21).

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:
CREDIT
PalagretPalagret by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed