Sabato, 25 Novembre 2017

Back TECNOLOGIA Categorie Applicativi Square: il Futuro Prossimo Dei Pagamenti con Carta di Credito Passa per lo Smartphone

Square: il Futuro Prossimo Dei Pagamenti con Carta di Credito Passa per lo Smartphone


square2804.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

L'era dei pagamenti mobile sta diventando sempre più realtà, grazie anche alla rapida diffusione degli smartphone e al boom del mercato delle applicazioni per dispositivi mobili. Un ulteriore passo verso questa nuova rivoluzione è stato la decisione di Visa, uno dei leader mondiali del mercato delle carte di credito, di investire in Square, società creata dal cofondatore di Twitter, Jack Dorsey, attiva nel settore dei pagamenti tramite smartphone. Con l'ingresso di Visa nel progetto, il sistema proposto da Square potrebbe varcare i confini Usa, dove è attivo da qualche tempo e diventare il punto di riferimento in questo mercato.
Vediamo in cosa consiste questo Square. In sostanza si tratta di un piccolo apparecchio a forma cubica che si attacca allo smartphone (Iphone, Ipad ed Android) trasformandolo in un lettore di carta di credito. Grazie ad un applicazione da installare nello smartphone, al momento del pagamento il venditore indicherà sul proprio dispositivo l'importo da pagare e l'oggetto del pagamento, successivamente basterà far passare la carta di credito dell'acquirente nella fessura di Square, per completare la transazione. Ovviamente il cliente confermerà che tutto sia ok, direttamente sullo smartphone, firmando la ricevuta di pagamento. Il sistema provvederà a questo punto ad inviare al cliente una mail contenente la ricevuta firmata, con i dettagli geografici del luogo dove è avvenuta la transazione, di modo che l'utente possa riconoscere facilmente a quale acquisto si riferisce il pagamento.
L'idea insomma è molto interessante e si presta ad una molteplicità di applicazioni reali. Si pensi ad esempio alla categoria degli agenti che viaggiano per lavoro e non possono ricevere il pagamento per le proprie prestazioni direttamente se non in contanti o via assegno. O ancora alla categoria dei venditori ambulanti, o dei piccoli imprenditori che magari non possono offrire il pagamento via carta di credito. Sul sito di Square viene fatto l'esempio di un venditore di cibo ambulante (Chef CurtisChef
Curtis) che utilizza il sistema per far pagare i propri clienti con carta di credito, utilizzando il proprio Iphone.
Senza dimenticare poi il fatto che un lettore di carte portatile di questo tipo potrebbe velocizzare i pagamenti anche delle attività che dispongono di un solo terminale fisso, come i ristoranti, i bar o i benzinai.


COSTI E LIMITI
Il dispositivo da applicare al proprio smartphone viene spedito gratuitamente, così come gratuita è l'applicazione necessaria per far funzionare il sistema.
Il costo del servizio (che è attivo per ora solo negli Stati Uniti) è del 2,75% per ogni transazione, ma se la carta non viene strisciata e i numeri inseriti manualmente il costo lievita al 3,5% più 15 centesimi di dollaro.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Square comunica inoltre che non è previsto nessun costo di attivazione, nessun canone mensile e nessun costo di recesso.
Nonostante il coinvolgimento diretto di Visa, Square accetta tutti i tipi di carte di credito senza applicare diverse commissioni ai vari operatori ed in più non richiede la sottoscrizione di alcun contratto. Insomma si paga solo se si utilizza il sistema.
Il sistema è dunque molto interessante e potrebbe avere un accelerazione proprio grazie all'interessamento di Visa, che potrebbe presto esportare Square anche al di fuori del continente americano.
Sarà dunque questo il nuovo standard? Difficile dirlo visto che la diffusione della connettività mobile potrebbe portare presto ad altri sistemi che non necessitano di effettuare alcuna strisciata della carta (come mobilepayusa.commobilepayusa.com ad esempio). Oppure i produttori potrebbero integrare un lettore di carte di credito direttamente negli smartphone. Quello che è certo è che uno dei fattori determinanti sarà sicuramente il livello di sicurezza che questi ed altri sistemi sapranno offrire.<
 
 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed