Venerdi, 24 Novembre 2017

Back CREDITO Categorie Assicurazioni POLIZZE DORMIENTI: CANCELLATA LA RETROATTIVITÀ MA NON I TERMINI DI PRESCRIZIONE

POLIZZE DORMIENTI: CANCELLATA LA RETROATTIVITÀ MA NON I TERMINI DI PRESCRIZIONE


totosguardo10.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Polizze Dormienti: Cancellata la Retroattività ma non i Termini di Prescrizione | Consumatori | Risparmi |

Tutte le persone che hanno ereditato delle polizze vita, che sono state stipulate da persone che sono scomparse prima del 27 ottobre 2007, possono tirare finalmente un sospiro di sollievo, perché non correranno più il pericolo di vedersi sottrarre gli importi a loro spettanti. Fino al recente intervento del governo (decreto legge 40), infatti, queste somme potevano essere destinate al fondo per il risarcimento delle vittime delle truffe e degli scandali finanziari.
Secondo quanto stabilito dal decreto realizzato dal governo, è stata tolta la retroattività (stabilita dalla legge 166/2008) che avrebbe avuto conseguenze ed effetti oltremodo negativi per i consumatori / risparmiatori che hanno dalla loro parte, un termine evidentemente troppo limitato (due anni) per evitare che l'importo a loro spettante cada in prescrizione e venga destinato al fondo di cui parlavamo prima.
Le varie associazioni dei consumatori hanno accolto il provvedimento con cauto ottimismo, definendolo una “vittoria parziale”, in quanto, nonostante sia stata eliminata la retroattività, nulla è stato modificato per quanto riguarda il termine di prescrizione.
Il Movimento ConsumatoriMovimento Consumatori sottolinea proprio questo elemento: secondo l'associazione, per i prossimi anni, gli importi che rappresentano le polizze vita, di cui non verrà fatta richiesta nel termine di due anni dall'evento, verranno trasferite in automatico nel fondo per i crac finanziari. Per questi motivi, Movimento Consumatori etichetta questo provvedimento del governo come un grande pasticcio e, anzi, chiede a gran voce di eliminare direttamente la norma che riguarda le polizze dormienti.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Se il governo seguisse questo invito, secondo Movimento Consumatori, si eviterebbe anche un altro annoso problema, ovvero quello relativo all'enorme differenza che intercorre tra i termini di prescrizione riguardanti le assicurazioni sulla vita, che sono di due anni, e invece gli investimenti di natura finanziaria e per le giacenze in c/c, per cui invece esiste un termine di dieci anni, in cui non deve avvenire nessuna movimentazione. Il presidente del Movimento Consumatori, Lorenzo Miozzi, sottolinea come il governo debba intervenire il prima possibile per evitare che prosegua questa situazione, che sembra davvero una tassa sul lutto.
    CondividiCondividi

RISORSE:

GUIDA ALLE POLIZZE VITA

 

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Edilizia

edilizia

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed