Mercoledi, 13 Dicembre 2017

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Biomasse Bioenergie: Possibile Far Coincidere Sviluppo Biocarburanti e Sicurezza Alimentare

Bioenergie: Possibile Far Coincidere Sviluppo Biocarburanti e Sicurezza Alimentare


bioenergie, biocarburanti, sicurezza alimentare

Le biomasse agricole costituiscono un grande potenziale energetico per il nostro Paese e per il Mondo, tuttavia da più parti, il ricorso a questo tipo di fonte rinnovabile, viene visto in maniera negativa perchè può incidere sulla sicurezza alimentare delle popolazioni. L'obiezione più comune è che per creare energia in alcuni Paesi “ricchi” si mettano a rischio le comunità più povere, quelle che ogni giorno combattono contro la fame. Questo anche utilizzando colture di secondo raccolto, per il semplice fatto che comunque si toglierebbero terreni coltivabili con colture in grado di sfamare la popolazione.
Ma è possibile conciliare entrambe le esigenze? Ovvero far si che si possano sfruttare i vantaggi legati allo sviluppo delle bioenergie e al tempo stesso che la produzione di biocarburanti non vada ad incidere sulla sicurezza alimentare?  

Una risposta a queste domande è stata fornita dalla FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura) che ha rilasciato una serie di documenti di orientamento dedicati ai Governi affinché questi possano aiutare le comunità rurali a trarre beneficio dallo sviluppo delle bioenergie senza che la produzione di biocarburanti metta in pericolo la sicurezza alimentare. I materiali pubblicati fanno parte del progetto BEFSCIBEFSCI (Bioenergy and Food Security Criteria and Indicator) e includono : metodologie per la valutazione degli impatti ambientali e socio economici della produzione di bioenergia, indicatori di misurazione e consigli e raccomandazioni politiche per promuovere lo sviluppo sostenibile delle bioenergie.

In proposito Alexander Müller, Vice Direttore Generale della FAO per la gestione delle risorse naturali e l’ambiente ha sottolineato che la produzione di bioenergia se intrapresa in modo responsabile e tempestivo, può aiutare gli agricoltori e gli abitanti delle zone rurali a partecipare alla costruzione di una nuova Green Economy e contribuire a contrastare gli effetti causati da decenni di investimenti insufficienti nell'agricoltura mondiale, specie nelle zone rurali.
Un'apertura importante verso le bioenergie che però è vincolata a specifici parametri. Infatti, lo sviluppo delle bioenergie deve evitare di minare la sicurezza alimentare, visto che nel mondo ci sono circa 925 milioni di persone che soffrono la fame. Inoltre occorre evitare che lo spazio per le coltivazioni bioenergetiche sia ottenuto tramite deforestazione e che ciò non abbia comunque impatto negativo sulle popolazioni indigene. Insomma bisogna far coesistere e allineare obiettivi come quello dello sviluppo delle bioenergie, con gli obiettivi sociali di uno sviluppo rurale sostenibile, la riduzione della povertà e il raggiungimento della sicurezza alimentare. Compito non facile ma nemmeno impossibile, secondo la FAO.
Tra i documenti rilasciati e sviluppati all'interno del progetto BEFSCI c'è anche un utile strumento onlineutile strumento online (web-based) per valutare l'impatto dei progetti bioenergetici in materia di sicurezza alimentare.
 
Attivati subito

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


CREDIT
TakverTakver by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Energia

energia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed