Lunedi, 16 Luglio 2018

Back Consumatori Agenti Calciatori: un Club Esclusivo da 400 Milioni di Euro di Fatturato

Agenti Calciatori: un Club Esclusivo da 400 Milioni di Euro di Fatturato


MIno raiola, agente calciatori, procuratore

Dopo aver visto quali sono le squadre di calcio più ricche al mondo, secondo la “Football Money League” di Deloitte, vogliamo oggi concentrarci su una figura che sta assumendo sempre più importanza nel mondo del calcio, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti legati al business. Stiamo parlando degli agenti, o dei procuratori calcistici. Gli intermediari nel mondo del calcio esistono da quanto questo gioco è stato creato ma solo nel 1991 la Fifa ne ha regolamentato le licenze. A novembre 2011 secondo un report del Osservatorio sul calcio del Centro internazionale di studi sullo sport di Neuchâtel (Cies) risultano in possesso di licenza Fifa 6.082 agenti in tutto il mondo, il 41% dei quali sono domiciliati nei Paesi europei dove si svolgono i tornei più importanti: Inghilterra, Spagna, Italia, Germania e Francia.  

UN CIRCOLO ESCLUSIVO
Quello degli agenti è un mondo molto concentrato, tanto che la metà dei calciatori che giocano nei 5 campionati più importanti sono gestiti solamente da 83 agenti o agenzie. Un mondo chiuso che affascina, tanto che ogni anno in molti tentano la strada per diventare agenti, ma che non è molto benevolo con i nuovi entranti. Infatti, spiega lo studio, molti tra coloro che diventano nuovi agenti, non riusciranno a svolgere la professione risultando agenti solo in maniera formale.

Inoltre molti agenti non lavorano a tempo pieno in questo campo, anzi secondo quanto riporta il CiesCies il 41% svolge in contemporanea altre attività, specie nel campo del diritto e della finanza. Si tratta di un ambiente prettamente maschile tanto che solo il 3,4% dei procuratori intervistati dal Cies risulta donna ed è caratterizzato da professionisti giovani (l'età media è 42 anni e due terzi sono compresi nella fascia di età tra i 31 e i 50 anni).

QUALIFICHE E QUALITÀ
Non è richiesto alcun titolo di studio specifico per svolgere l'esame per ottenere la licenza di agente, tuttavia il livello educativo riscontrato è piuttosto elevato. Il 41% degli agenti ha un titolo universitario, un altro 26% ha un master e il 7% ha una qualifica superiore a livello di istruzione. Fondamentale poi per svolgere il lavoro è una buona competenza linguistica (soprattutto per quanto riguarda l'inglese, il francese e lo spagnolo). Tuttavia il Cies ha riscontrato che il 29% degli agenti non parla nessuna lingua straniera. Tra le attività svolte non c'è solo quella del trasferimento dei calciatori, ma gli agenti si occupano spesso del marketing dei loro assistiti, delle attività di sponsorizzazione e metà di loro offre anche assistenza legale. Vi è poi il 46% degli agenti che aiuta i propri assistiti anche nelle attività di inserimento nella vita sociale, ad esempio nella ricerca di alloggi o nell'aiuto ai membri della famiglia.
Il 54% degli agenti ha lavorato nell'industria del calcio prima di diventare procuratore: il 23% è stato calciatore, il 13% osservatore, il 7,5% allenatore di calcio e il 5,5% direttore sportivo.


GIRO D'AFFARI
L'attività degli agenti genera in Europa un giro di affari annuo di circa 400 milioni di Euro. Il mercato più ricco è quello inglesi dove i ricavi degli agenti hanno raggiunto nella stagione 2010-11 86,2 milioni di euro, segue l'Italia con 57,9 milioni di euro e la Spagna con 45,9 milioni.

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed