Venerdi, 24 Novembre 2017

Back ECONOMIA Categorie Consumatori

Consumatori

Iva Al 23%: Consumatori ed Imprese Prevedono un Crollo Dei Consumi

Iva, tasse indirette, consumi, consumatoriNon è passata nemmeno una settimana dall'annuncio del Governo di voler spostare l'asse del prelievo dalle imposte dirette a quelle indirette, che già assistiamo ad un primo effetto di questa direzione di intenti. Dal prossimo 1° di Ottobre, infatti, l'IVA passerà dall'attuale 21% al 23%. A dichiararlo è stato il Vice Ministro dell'Economia Vittorio Grilli, ospite della trasmissione televisiva Ballarò. Vanno però fatte due precisazione. In realtà non si tratta di uno spostamento dell'asse impositivo, perchè le imposte dirette non calano, come invece pareva si potesse fare grazie ai maggiori introiti derivanti dalla lotta all'evasione fiscale, perchè come ha spiegato lo stesso Griffi “non ci sono tesoretti”. Inoltre l'aumento dell'Iva era già presente nella Manovra Salva Italia, sebbene fino a ieri non si era certi che l'aumento si sarebbe materializzato, visto anche le critiche piovute sul precedente Governo per l'aumento dell'aliquota ordinaria dal 20 al 21%, previsto dalla Manovra finanziaria Estiva

Add a comment

Conciliazione Paritetica: Risoluzione Delle Controversie in 70 Giorni

conciliazione paritetica, giustizia, consumatoriLe forme di giustizia alternative sembrano l'unica soluzione per risolvere una controversia in materia civile in tempi e costi ragionevoli. Abbiamo visto nei giorni scorsi che secondo il “Quinto Rapporto sulla diffusione della giustizia alternativa in Italia" con la mediazione l'accordo tra le parti viene raggiunto nel 74% dei casi in media in 56 giorni. Oggi torniamo sul tema per presentare i numeri del “Terzo Rapporto Sulle Conciliazioni PariteticheTerzo Rapporto Sulle Conciliazioni Paritetiche” curato da Consumers’Forum”.
Secondo quanto riportato nel rapporto, lo scorso anno sono state 16.895 le domande di conciliazione paritetica presentate dai consumatori per risolvere controversie con aziende, che nel 72% dei casi hanno riguardato il settore della telefonia, segue il settore energia (16%), i servizi e gli uffici postali (3%), i trasporti (3%) e le banche e i servizi finanziari (2%).
Lo strumento sembra funzionare molto bene soprattutto per quanto riguarda i tempi.

Add a comment

Agenti Calciatori: un Club Esclusivo da 400 Milioni di Euro di Fatturato

MIno raiola, agente calciatori, procuratoreDopo aver visto quali sono le squadre di calcio più ricche al mondo, secondo la “Football Money League” di Deloitte, vogliamo oggi concentrarci su una figura che sta assumendo sempre più importanza nel mondo del calcio, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti legati al business. Stiamo parlando degli agenti, o dei procuratori calcistici. Gli intermediari nel mondo del calcio esistono da quanto questo gioco è stato creato ma solo nel 1991 la Fifa ne ha regolamentato le licenze. A novembre 2011 secondo un report del Osservatorio sul calcio del Centro internazionale di studi sullo sport di Neuchâtel (Cies) risultano in possesso di licenza Fifa 6.082 agenti in tutto il mondo, il 41% dei quali sono domiciliati nei Paesi europei dove si svolgono i tornei più importanti: Inghilterra, Spagna, Italia, Germania e Francia.  

Add a comment

Visite Mediche: Stop a Quelle in Studio per i Medici Degli Ospedali

medici, ospedali, pronto soccorso, visiteIl ministro della Salute Renato Balduzzi non ha concesso ulteriori deroghe: dal 30 giugno prossimo non saranno più ammesse visite mediche in studio o in clinica e comunque fuori dagli ospedali per i professionisti che operano in rapporto esclusivo con il servizio sanitario pubblico. Si pone così fine ufficialmente alla fase transitoria che si è prolungata di scadenza in scadenza per oltre dieci anni. Non sono mancate le immediate reazioni: i medici si dicono preoccupati per una insufficienza di strutture all’interno delle aziende ospedaliere. Costantino Troise, segretario del sindacato Anaao-Assomed, sottolinea come l’emergenza per la carenza di strutture, che ha portato all’estensione decennale della proroga per la libera professione intramuraria allargata, sussista ancora (del resto in Italia parlare di stato di emergenza che va avanti da un decennio non scandalizza nessuno).

Add a comment

Alcol: Diminuiscono i Consumi Ma Preoccupano i Fenomeni di Bridge Drinking

consumo di alcol, giovani, bridge drinkingDiminuisce il consumo di alcol e il tasso di mortalità legato alle patologie connesse all'abuso di alcol, ma tra i giovani il consumo rimane ancora alto. Sono questi alcuni dei dati contenuti nell'ottava Relazione al ParlamentoRelazione al Parlamento sugli interventi realizzati da Ministero e Regioni in attuazione della legge-quadro 125/2001 in materia di alcol e problemi correlati al consumo di alcol. Dai dati pubblicati emerge la conferma, già sottolineata nella relazione dello scorso anno, di un passaggio tra un modello di consumo tradizionale legato a consumi quotidiani e moderati, soprattutto di vino ai pasti, ad un modello più articolato che risente dell'influsso culturale del nord Europa e vede il diffondersi dei superalcolici (aperitivi, amari, cocktail etc), spesso fuori pasto.
Per quanto riguarda i consumi di alcolici (e superalcolici) fuori pasto, spiega l'indagine, si è assistito ad un rapido aumento dei consumatori nel corso dell'ultimo decennio soprattutto tra i giovani.

Add a comment
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed