Martedi, 21 Maggio 2019

Back ECONOMIA Categorie Consumatori CONSUMERS’ FORUM: NEL 2010 PRESENTATE OLTRE 21 MILA DOMANDE DI CONCILIAZIONE DAI CONSUMATORI

CONSUMERS’ FORUM: NEL 2010 PRESENTATE OLTRE 21 MILA DOMANDE DI CONCILIAZIONE DAI CONSUMATORI


notaiotorino.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
L'associazione Consumers’ Forum ha presentato al CNEL di Roma, Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, il Rapporto sulle conciliazioni paritetiche in Italia nell’anno 2010, in occasione del convegno “La conciliazione dei consumatori nello scenario delle ADR”.
Quella della conciliazione paritetica è una modalità di risoluzione delle controversie che non prevede i classici iter giudiziari, ma si basa al contrario sul confronto tra dei conciliatori, ovvero il conciliatore del consumatore e quello dell’azienda. Non è previsto in alcun caso l’intervento di soggetti terzi, ma sono gli stessi conciliatori a misurarsi per trovare una mediazione, sulla base delle proprie competenze. Inutile sottolineare che la risoluzione di una controversia attraverso questa formula garantisce ad entrambe le parti notevoli risparmi economici, oltre a delle tempistiche molto più brevi rispetto a quelle della giustizia ordinaria.
L’opportunità della conciliazione paritetica è stata introdotta circa 20 anni fa, ma si è diffusa piuttosto lentamente fino al boom registrato negli ultimi anni. Consumers’ Forum ha stimato infatti che dal 2001 ad oggi sono state risolte positivamente circa 180 mila domande attraverso il metodo della conciliazione.
Ricordiamo che secondo il IV Rapporto Annuale sulla giustizia alternativaIV
Rapporto Annuale sulla giustizia alternativa nel 2009 circa il 33% delle conciliazioni svolte in Italia è stato gestito tramite l'istituto della conciliazione paritetica.
Secondo l'associazione, nel 2010 le richieste di conciliazione paritetica avanzate dai consumatori sono state complessivamente ben 21.506, la maggior parte delle quali (più della metà) ha riguardato il settore della telefonia, con una percentuale del 54%. A seguire, vi sono il settore banche e servizi finanziari con il 35%, il settore energia con il 10%, quello dei servizi postali con una percentuale del 5% ed infine quello dei trasporti, con il 2% dei casi.
In media, i procedimenti di conciliazione si sono chiusi positivamente nell’arco di 60 giorni, una tempistica evidentemente molto più breve rispetto agli iter giudiziari classici.

 


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Consumers’ Forum ha inoltre fornito anche una graduatoria relativa alla percentuale di esiti positivi delle conciliazioni nei differenti settori, che risultano comunque in generale piuttosto elevate: al primo posto si colloca il settore della telefonia, con il 95% di conciliazioni con esito positivo, seguito dal settore postale con il 91%, dal settore dei trasporti con il 70%, dal 51% del settore energia ed infine dal 42% nel settore bancario e finanziario.
Sergio Veroli, presidente di Consumers’ Forum, ha sottolineato come in Europa la soluzione delle controversie attraverso conciliazione paritetica sia ancora piuttosto trascurata, al contrario l’Italia può vantare dei risultati di tutto rispetto, tali da essere sottoposti all’attenzione del Legislatore Comunitario.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed