Martedi, 17 Ottobre 2017

Back ECONOMIA Categorie Consumatori Il 55% Degli Italiani Legge un Quotidiano a Settimana. Leggono di Più gli Uomini e i Meno Giovani

Il 55% Degli Italiani Legge un Quotidiano a Settimana. Leggono di Più gli Uomini e i Meno Giovani


corsera2903.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Dopo aver visto che meno della metà degli italiani legge almeno un libro all'annomeno
della metà degli italiani legge almeno un libro all'anno, vogliamo analizzare qual è il rapporto tra consumatori e carta stampata.informarsi attraverso la lettura di quotidiani Nello specifico vogliamo analizzare la propensione degli italiani ad , cercando di capire quanto questo media è diffuso in Italia, rispetto al resto d'Europa e chi sono i soggetti che leggono di più. In generale, secondo quanto riporta l'Istat, in un'Italia in cui è la televisione a farla da padrone e dove i nuovi media online guadagnano sempre più spazio, “solo” il 55% della popolazione (con più di 6 anni) dichiara di leggere un quotidiano almeno una volta alla settimana. Tra questi i lettori assidui, ovvero quelli che leggono il giornale almeno cinque giorni su sette, sono il 39,3%. In generale negli ultimi 15 anni la percentuale di lettori abituali è calata dal 60,1% del 1995 al 55% del 2010, anche se non può essere individuato un trend discendente unico se non dal 2006 (58,3%) ad oggi. Il valore più alto in assoluto si è registrato nel 1997 quando il 61,1% di lettori dichiarava di leggere un quotidiano almeno una volta a settimana.
Il confronto europeo, relativo al 2004 (ultimo anno disponibile), pone l'Italia agli ultimi posti per quanto riguarda il rapporto tra circolazione media di quotidiani (il numero di copie distribuite al giorno) e numero di abitanti.
Nello specifico in Italia si sono registrate 137,1 copie di quotidiani distribuite al giorno ogni 1000 abitanti, il quinto valore più basso nell'Unione Europea. Peggio di noi solamente Romania (70,3), Bulgaria (79), Lituania (107,8), Polonia (113,6) e Slovacchia (125,7). Gli stati dove si leggono più quotidiani risultano essere, invece, la Svezia con 490,6 copie distribuite al giorno per 1000 abitanti, seguita dalla Finlandia (431,1) e dalla Danimarca (352,8).
In generale in Italia, al contrario di quanto rilevato per i libri, gli uomini risultano leggere maggiormente i quotidiani rispetto alle donne con una percentuale del 61% contro il 49,3%. La lettura dei quotidiani coinvolge soprattutto le persone adulte tra i 55 e i 59 anni (67,6%), senza differenze significative tra i generi.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



In ogni caso i “vecchi” leggono più dei giovani, visto che la percentuale di lettori per ogni fascia di età è superiore alla precedente fino alla soglia dei 64 anni.
A livello territoriale la zona d'Italia dove è più alta la percentuale di residenti che legge un quotidiano almeno una volta a settimana risulta essere il Nord-est con il 62,3%. Seguono il Nord-ovest con il 61%, il Centro con il 57,4% e il Mezzogiorno con il 44,9%. Per quanto riguarda le regioni, quella con la percentuale più elevata di lettori è la Valle d'Aosta con il 69,3%, seguita dalla Sardegna 67,7% e dal Friuli Venezia Giulia con il 64,5%. Dall'altra parte le regioni in cui la percentuale è più bassa risultano essere la Basilicata con il 40,9%, seguita da Sicilia e Campania entrambe con il 41,7% e dal Molise con 41,8%.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

CREDIT
Niccolò Caranti
Niccolò
Caranti
by flickr



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed