Martedi, 10 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Consumatori NUOVA ARIA DI LIBERALIZZAZIONI: LE PROPOSTE DELL'OPPOSIZIONE E I COMMENTI DEI CONSUMATORI

NUOVA ARIA DI LIBERALIZZAZIONI: LE PROPOSTE DELL'OPPOSIZIONE E I COMMENTI DEI CONSUMATORI


liberalizzazioni6pd.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Nuova Aria di Liberalizzazioni: le Proposte dell'Opposizione e i Commenti dei Consumatori | Concorrenza |

La relazione annuale dell'antitrustrelazione annuale dell'antitrust non ha mancato di suscitare una reazione anche nell'opposizione. Pier Luigi Bersani, si ricordato del suo passato di promotore delle liberalizzazioni e ha avanzato sei proposte che potrebbero portare vantaggi nella concorrenza e per i consumatori. La nuova “lenzuolata” come l'ha definita lo stesso leader del Pd potrebbe portare, secondo le stime benefici per 10 miliardi di Euro. "Siamo stanchi", ha commentato Bersani delle "proposte del governo che finiscono in niente utilizzando pretesti per attaccare la Costituzione". Ricordiamo che il governo aveva proposto la modifica degli articoli 41 e 118 della Costituzione, proprio per aumentare il livello di concorrenza nel Paese. Vediamo sinteticamente cosa prevede la proposta Bersani e quali sono i campi di applicazione

  • BENZINA E CARBURANTI: l'idea è quella di far cadere i vincoli di esclusiva per i gestori che potranno così approvvigionarsi per il 50% anche da altri fornitori. In via transitoria la proposta prevede l'istituzione per cinque anni di un acquirente unico per il commercio all'ingrosso che possa offrire prezzi competitivi ai punti vendita al dettaglio. Un po' come accade per il mercato dell'energia elettrica. queste misure potrebbero portare una diminuzione del prezzo dei carburanti di 4 centesimi al litro per circa 2 miliardi di euro nel triennio di risparmio complessivo. Ciò comporterebbe un riallineamento con i costi dei carburanti praticati nei paesi europei, visto che il differenziale dei prezzi medi con l'Europa (Stacco Italia) è pari a 3,5 centesimi di eurodifferenziale
	dei prezzi medi con l'Europa (Stacco Italia) è pari a 3,5
	centesimi di euro

  • PROFESSIONI: La proposta è quella di modernizzare gli ordini professionali, sempre più simili a delle corporazioni, sostenendo l'accesso alla professione dei giovani. Tirocinio ridotto a massimo 12 mesi e retribuito. Tra le misure proposte anche l'abolizione dei requisiti di età per l'accesso alle cariche elettive, il riconoscimento delle libere associazioni tra professionisti e l'equiparazione delle professioni intellettuali al settore dei servizi, di modo che possano beneficiare delle misure di sostegno economico per lo sviluppo occupazionale.

  • FARMACI: La proposta riguarda l'introduzione della possibilità di vendere i farmaci di classe Cfarmaci
	di classe C (quelli non dispensati dal Servizio Sanitario Nazionale) anche presso le parafarmacie e i corner della grande distribuzione.

  • BANCHE: Bersani chiede che venga definitivamente abolita la commissione di massimo scoperto e altre clausole che svolgono la stessa funzione ma vengono mascherate dalle banche in altro modo. Abbiamo visto come molto spesso questa pratica sia denunciata dalle stesse associazioni dei consumatoridenunciata
	dalle stesse associazioni dei consumatori.

  • GAS: la proposta riguarda la separazione dell'operatore della rete di trasporto del gas dall'operatore dominante (Eni). Ciò dovrebbe portare ad un risparmio di circa 4 miliardi di euro. 

  • IMPRESE: Bersani propone che le imprese possano avviare le attività produttive tramite autocertificazione, snellendo così i tempi e i costi della burocrazia. Ricordiamo che a questo proposito un grande passo avanti è stato fatto con la Comunicazione Unica, che permette di aprire un'impresa direttamente onlinela Comunicazione Unica, che permette di aprire un'impresa direttamente online in meno di sette giorni


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI


Positivi i commenti delle Associazioni dei consumatori. Il CodaconsCodacons ha però rilevato la mancanza di interventi nel settore agroalimentare, che come abbiamo visto dalla relazione della Coldiretti, è uno dei settori dove la concorrenza latita e dove gli agricoltori sono spesso oggetto dello strapotere contrattuale della grande distribuzioneconcorrenza
latita
e dove gli agricoltori sono spesso oggetto dello strapotere
contrattuale della grande distribuzione. Il Codacons ha questo proposito ha rilevato l'importanza di introdurre nel settore agroalimentare le seguenti misure:

  • L'individuazione dei un ricarico massimo, definito prezzo anomalo, tra un passaggio e l'altro della filiera oltre i quali gli intermediari incorrano in un reato
  • Obbligare i commercianti ad esporre il doppio prezzo di quanto pagato all'ingrosso e del prezzo finale.
  • Incentivare la vendita diretta produttore-consumatore nel settore dell'ortofrutta, istituendo mercati comunali settimanali, i cosiddetti farmer marketsfarmer
	markets 
  • Introdurre soluzioni che accorcino la filiera distributiva

Anche FederconsumatoriFederconsumatori ha apprezzato le proposte dell'opposizione, soprattutto per quanto riguarda il settore dei farmaci. La proposta di Bersani, infatti, secondo l'associazione potrebbe portare un risparmio per i cittadini di 40 euro l'anno, che si andrebbero a sommare a quelli ottenuti (20 euro) per la liberalizzazione dei farmaci da banco. A proposito di farmaci da banco segnaliamo la recente indagine di Altroconsumo sull'operazione trasparenzarecente
indagine
di Altroconsumo sull'operazione trasparenza, voluta dal Garante per la Sorveglianza dei Prezzi.
Federconsumatori però rilancia anche sulla necessità dell'Introduzione sul mercato delle confezioni conformi e monousoIntroduzione
sul
mercato delle confezioni  conformi e monouso, che come abbiamo visto potrebbero portare ad un risparmio per i cittadini pari a 600-700 milioni di euro all'anno. Senza dimenticare i risparmi relativi allo smaltimento e al riciclo dei farmaci avanzati<

 

[Via:relazione completa pdrelazione completa pd ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

Nuova Aria di Liberalizzazioni: le Proposte dell'Opposizione e i Commenti dei Consumatori | Concorrenza |

CREDIT
Si ringrazia l'utente SchristiaSchristia di flickr per l'immagine

 

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed