Mercoledi, 11 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Consumatori "PER QUEST'ANNO NON CAMBIARE STESSA SPIAGGIA

"PER QUEST'ANNO NON CAMBIARE STESSA SPIAGGIA


Image
Image
clicca per ingrandire
  • Prec.
  • 1 of 3
  • Succ.

STESSO MARE..." Suppongo che se fossi un "gestore balneare", o un proprietario di hotel, o di un campeggio, in una località turistica italiana, userei questo bel jingle come sonoro della pagina web dedicata alla mia attività. Questo perché sotto sotto devo infondere simpatia nei clienti, per fargli digerire che io, insieme ai miei colleghi, ho aumentato i prezzi del 7.5% rispetto all'anno scorso. ..."Torna ancora quest'estate  torna ancora quest'estate insieme a me"

Collegamenti Sponsorizzati
 

Questo dato di sintesi deriva da uno studio di federconsumatorifederconsumatori sui prezzi rilevati nei siti web di alberghi e strutture turistiche nelle località balneari per l'estate 2007. Lo studio è stato condotto su 1535 alberghi a 2-3 e 4 stelle per il periodo relativo alla settimana di ferragosto 11-18 agosto 2007 e mostra appunto, a fronte, va detto, di una migliorata qualità delle strutture, un aumento medio dei prezzi pari appunto al 7.6%, con una crescita più accentuata al sud Italia e nelle isole (ben 10.6%) rispetto al centro Italia (+5.5%) e al nord ("solo" +3.1%). L'indagine riguardava anche i campeggi che però non hanno subito variazioni esagerate, +3.2% l'aumento medio per il pernottamento di un adulto, mentre il dato scende ancora e si attesta ai livelli medi annui dell'inflazione,  +2.1% per un posto tenda di almeno 3 persone o per l'affitto di una piazzola di camper (+2.5%).  Lo studio calcola anche il prezzo medio settimanale, (sempre per la settimana di ferragosto) per la locazione di un alloggio mono-bilocale dotato di 3-4 posti letto, stimato in 801  euro. Il presidente nazionale di Federconsumatori, Rosario Trafiletti, ha così commentato gli esiti dello studio (disponibile in pdf):  "Il rapporto evidenzia luci ed ombre in quanto il miglioramento della qualità non giustifica l'aumento dei prezzi, reso ancora più incisivo, per gli stranieri, dall'euro forte. Tutto questo non fa bene al turismo italiano" . " "Sulla sabbia che scotta mi son preso una cotta" cantava il "best romagnolo man" Gianni drudi nel secolo scorso. Già tuttavia la sabbia non scotterà solamente per l'atteso caldo ma per gli attesi quanto sgraditi rincari sotto l'ombrellone. Il codaconscodacons  ha analizzato  le tariffetariffe degli stabilimenti balneari scoprendo che, manco a dirlo, i prezzi di lettini, sdraio e ombrelloni hanno subito dei rincari, anche se, a detta loro, più contenuti rispetto al passato ( dove avevamo raggiunto il livello "Banda Bassotti"). Ma se per un ombrellone l'aumento dei prezzi del 2.4% con un costo effettivo tra i 9 e i 12.50 euro, può bene o male essere accettabile, in quanto allineato al costo della vita.{multithumb} lo stesso non si può dire per lettini e sdraio che aumenteranno rispettivamente del 5% (costo tra i 9 e i 12 euro) e 7,6%  (costo tra i 6.50 e i 7.50 euro) . Mentre il costo dell'accesso agli stabilimenti rimarrà invariato rispetto all'anno scorso, l' abbonamento stagionale, costerà  tra i 480 e i 590, con un rincaro del 7% mentre un giornaliero tra i 16 e i 20 euro con un altro bell' aumento su base annua del 5.8%. Anche federconsumatorifederconsumatori  in collaborazione con adusbefadusbef ha eseguito un'indagineun'indagine simile, dalla quale risultano più o meno  gli stessi dati, come potete vedere in tabella (clicca per ingrandire).  L'unica differenza significativa riguarda il costo dell'abbonamento stagionale che ,probabilmente sarà stato calcolato secondo diversi parametri, visto il risultato doppio (da 850 a 1200 euro). Insomma l'estate si preannuncia veramente rovente per i vacanzieri che dovranno fare i conti anche con gli aumenti nei luoghi di villeggiatura di beni tattici, come "gelati, bibite, paaaaatatine"  oltre all'immancabile aumento dei costi del carburante. Questo è il quadro, questa è la vita questa è l' Italia dei faccendieri, Buone Vacanze!


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed