Giovedi, 18 Ottobre 2018

Back ECONOMIA Categorie Consumatori QUANTE SONO LE RAPINE DENUNCIATE IN ITALIA E QUALI SONO LE REGIONI PIÙ SICURE

QUANTE SONO LE RAPINE DENUNCIATE IN ITALIA E QUALI SONO LE REGIONI PIÙ SICURE


rapine2003.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

L'Andamento delle rapine denunciate in Italia negli ultimi 25 anni ha subito un'evoluzione altalenante. Secondo quanto riporta l'Istat, infatti le rapine sono cresciute dal 1985 al 1991, quando se ne registrarono 69,1 per 100 mila abitanti, per poi calare fino al 1995 (50,3 per 100 mila abitanti) e quindi nuovamente aumentare fino al 2007 (86,2 per 100 mila abitanti). Nel 2008, ultimo anno disponibile per le valutazioni statistiche, le rapine denunciate alle forze dell'ordine sono state 45.857, ovvero pari a 76,6 rapine per 100 mila abitanti, quindi di nuovo in controtendenza rispetto al periodo precedente.
Anche per quanto riguarda le rapine in banca, l'andamento è altalenante con una crescita fino al 1991 (4,0 per 100 mila abitanti) che riprende dal 1993 fino al 1998 (5,7 per 100 mila abitanti), mentre negli successivi non si registra un trend definito ma un alternanza di aumenti e cali fino al 2007 (anno in cui si sono registrate 5,1 rapine per 100 mila abitanti). Nel 2008 le rapine sono state 4,3 per 100 mila abitanti), mentre come abbiamo visto nel primo semestre 2010 le rapine risultano in diminuzionenel
primo semestre 2010 le rapine risultano in diminuzione, sebbene questo dato venga riferito dall'Abi e quindi sia difficilmente confrontabile con quelli Istat (il calcolo dell'Abi viene effettuato in relazione al numero di sportelli e non di abitanti). Ricordiamo in proposito che l'Istat considera per rapina, l'atto in cui un soggetto, per procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto, si impossessi ( o tenti di farlo) delle cose altrui, sottraendole a chi le detiene, mediante violenza alla persona o minaccia. Una definizione che ricalca quella dell'articolo 628 del codice penale.
Nell'Unione Europea a 27, l'Italia risulta essere il settimo stato per numero di rapine denunciate, con 108, 2 episodi ogni 100mila abitanti, contro una media europea di 106,1 (dati 2008). In questo caso il dato italiano risulta maggiore rispetto a quello riportato dall'Istat per il fatto che, l'indicatore utilizzato per il confronto europeo, considera, oltre alle rapine anche i furti con strappo (scippi). In testa alla classifica troviamo la Spagna con 205,8 furti ogni 100mila abitanti, seguita dal Belgio con 205,2 e dal Portogallo con 196,4 rapine. Dall'altra parte i tre Stati con il numero più basso di rapine denunciate sono stati Cipro con 7,9 ogni 100mila abitanti, seguito dalla Romania con 11,4 e dalla Slovenia con 19,2 episodi.
Per quanto riguarda le differenze territoriali registrate in Italia nel 2008, la zona con il minor numero di rapine risulta essere il Nord-est con 36 rapine ogni 100mila abitanti, seguito dal Centro con 60,6, dal Nord-ovest con 77,4 e dal Mezzogiorno con 107,4 episodi ogni 100mila abitanti.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



La regione con il maggior numero di rapine in rapporto alla popolazione è risultata essere la Campania con 232,9 episodi denunciati alle forze dell'ordine. Al secondo posto troviamo la Sicilia con 97,3 rapine ogni 100mila abitanti, seguita dal Lazio con 85,7. Dall'altra parte invece le regioni con il minor numero di furti sono risultate essere la Basilicata con 9,8 episodi ogni 100mila abitanti, seguita dal Molise con 10 e dalla Valle d'Aosta con 13,4.
Per quanto riguarda le rapine in banca, la geografia di incidenza dei furti sul totale della popolazione risulta diversa. Infatti è il Nord-ovest a presentare il valore delle rapine più alto con 5,9 episodi per 100mila abitanti, seguito dal Centro con 4,1, dal Mezzogiorno con 3,6 e dal Nord-est con 3,5. A livello regionale sono le Marche a mostrare l'incidenza maggiore di rapine in banca, con 7,1 casi, segue la Lombardia con 6,8 e la Sicilia con 6,2. Dall'altra parte le regioni con il minor numero di rapine in banca sono state la Valle d'Aosta con 0,8 casi, seguita da Molise e Sardegna (entrambe con 0,9 casi per 100mila abitanti).

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 


CREDIT
gcfairchgcfairch by flickr



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed