Venerdi, 24 Novembre 2017

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Incentivi Incentivi Alle Rinnovabili: Regioni e Governo Raggiungono l’Accordo

Incentivi Alle Rinnovabili: Regioni e Governo Raggiungono l’Accordo


Fotovoltaico, incentivi alle rinnovabili, Stato, Regioni

Il governo e le regioni hanno stipulato un accordo per quel che concerne i due decreti ministeriali aventi come argomento gli incentivi alle energie rinnovabili.
Le energie rinnovabili in Italia sono sul punto di decollare in via definitiva, dopo varie empasse burocratiche e legislative. E’ questo che emerge dalle dichiarazioni del presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, che ha fatto un po’ il punto della situazione davanti ai giornalisti intervenuti. Secondo la massima autorità lucana le Regioni hanno offerto spunti importanti al perfezionamento dei testi di decreto che contavano, fino alla giornata di ieri, parecchie lacune. Le modifiche riguardano i tempi di entrata in vigore degli incentivi, i provvedimenti di burocratizzazione, la gestione e l’approvvigionamento delle risorse per la costruzione degli impianti e l’allineamento agli standard europei.

In particolare, il nuovo sistema degli incentivi entrerà in vigore a partire dal 1° ottobre 2012. Considerati i tempi tecnici di attuazione del decreto non è possibile presagire un inizio più precoce. Sul fronte delle risorse, invece, si è registrato un sensibile passo in avanti: i fondi sono passati da 500 a 759 milioni annui per gli incentivi al fotovoltaico; sono passati invece da 5,5 a 6 miliardi (sempre all’anno) per gli incentivi a tutte le altre energie rinnovabili.

Importante anche il risultato raggiunto sul fronte della semplificazione normativa. Lo strumento su cui si punterà è l’autocertificazione. I modelli cui i soggetti dovranno attenersi sono stati stilati dal MISE (Ministero della Sviluppo Economico) e prevedono una dichiarazione dell’installatore sulla conformità dell’impianto.
E’ previsto, inoltre, un bonus per chi sostituirà l’amianto col fotovoltaico e a chi si rivolgerà a tecnologie totalmente made in Europe (norme queste reinserite dopo che il governo le aveva colpevolmente omesse). Il premio è di 3 centesimi di euro per kilowattora.
Tuttavia, a tenere banco è stato – ed è tuttora – la questione dei registri del quinto Conto Energia. Le Regioni si sono presentate al governo con una richiesta imprescindibile: escludere dalla procedura gli impianti fotovoltaici al di sotto dei 100 kw per i quali il costo degli incentivi non superi i 50 milioni a semestre; escludere altresì dalla procedura gli edifici industriali locati nelle zone colpite dal terremoto, a patto che gli stessi siano stati costruiti o ricostruiti nel pieno rispetto delle norme antisismiche.
Attivati subito

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed