Giovedi, 23 Novembre 2017

Conto Energia

GUIDA ALLA VENDITA DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI E AGLI INCENTIVI

guivenenerin.gifIl gestore del mercato elettrico (GSE) ha rilasciato sul proprio sito la Guida alla Vendita di Energia e agli Incentivi. Pubblicata in collaborazione con l'APER (Associazione Produttori Energia da fonti Rinnovabili),la guida si propone di descrivere in modo chiaro, semplice e dettagliato quali sono le normative che regolano la vendita di energia da fonti rinnovabili, quali sono i meccanismi di incentivazione e i loro funzionamento, e ancora quali sono le possibilità offerte per vendere l'energia prodotta. Molto spesso chi approccia il mondo delle fonti rinnovabili si trova in difficoltà di fronte a certi concetti, quali ad esempio quello di scambio sul posto, certificati verdi, tariffe omnicomprensive e non sempre è facile trovare lumi nelle normative di riferimento, soprattutto per chi non mastica il gergo tecnico. Ecco allora una guida semplice e snella (30 pagine ) che tocca ogni punto della questione e rappresenta una valido strumento sia per gli utenti semplici, che vogliono capirci qualcosa di più del mondo delle rinnovabili, sia per gli operatori del settore.

Add a comment

GUIDA PER L'INTEGRAZIONE ARCHITETTONICA DEL FOTOVOLTAICO

gseinteract.gifIl GSE ha pubblicato sul proprio sito la seconda edizione della guida agli interventi validi ai fini del riconoscimento dell’integrazione architettonica del fotovoltaico. La guida, disponibile per il download e la consultazione in formato pdf, è stata redatta secondo quanto previsto dai Ministeri competenti e dall'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas. Obiettivo primario è quello di offrire un supporto tecnico ed operativo agli operatori del settore e alle persone fisiche interessate circa le tipologie di interventi che possono ricevere il riconoscimento di integrazione architettonica parziale oppure totale secondo quanto previsto dal Decreto 19 febbraio 2007. La guida si apre, ricordando appunto l'obiettivo fissato dal decreto, ovvero 3000 MW di potenza elettrica, prodotta attraverso la conversione solare fotovoltaica, da installare e collegare alla rete fotovoltaica entro il 2016. Viene anche ricordata l'importanza del conto energia come mezzo per incentivare la produzione di energia tramite tecnologia fotovoltaica e per favore l'integrazione di questa tecnologia nell'architettura e l'arredo urbano delle nostre città. Obiettivo della guida è, infatti, anche quello di sottolineare come la tecnologia fotovoltaica possa, integrarsi con i panorami urbani delle nostre città, rispettando gli equilibri estetici ed artistici delle architetture presenti.

Add a comment

NUOVE REGOLE PER LO SCAMBIO SUL POSTO

cogenerazione.gifL'Autorità per l'Energia e il Gas è intervenuta per rivedere alcune norme che disciplinano lo scambio sul posto, ovvero quel meccanismo che permette alle persone fisiche di operare un saldo tra l'energia elettrica immessa nella rete (prodotta dal proprio impianto fotovoltaico) e l'energia elettrica consumata. La precedente normativa prevedeva che, nel caso in cui questo saldo tra energia immessa ed energia prelevata fosse positivo, l'eccedenza venisse riportata a credito per l'utente finale. Questo credito “energetico”, però, poteva essere utilizzato solo come compensazione di eventuali eccedenze negative nei successivi tre anni di produzione, al termine dei quali veniva cancellato. Questo aspetto ha portato l'inevitabile conseguenza che gli utenti finali trovassero maggiore convenienza nel dimensionare l'impianto fotovoltaico al proprio fabbisogno energetico, piuttosto che trovarsi nella situazione di dover perdere il credito maturato con un impianto sovradimensionato, o peggio ancora dover sprecare energia elettrica per non veder sparire il saldo positivo. La norma così concepita, insomma, tendeva ad allineare solo parzialmente i benefici economici per l'utente finale con quelli di incremento delle energie rinnovabili, facendo perdere parte del senso ai meccanismi di incentivazione della produzione di elettricità da fonte solare.

Add a comment

RISPARMIO ENERGETICO E CONTO ENERGIA

pannellointegrato.gifL'Agenzia delle Entrate in un recente risoluzione ha chiarito il rapporto tra Risparmio Energetico e Conto Energia, specificando come quelle che a noi potrebbero sembrare due frecce dello stesso arco, non lo sono affatto dal punto di vista fiscale. Il destro per chiarire questo genere di dubbi l'ha fornito un privato cittadino, il quale dopo aver installato un impianto fotovoltaico integrato nel tetto durante i lavori di ristrutturazione della propria casa, ha richiesto all'Agenzia la possibilità di cumulare i benefici della detrazione fiscale del 55%, che attiene i lavori di riqualificazione energetica, con gli incentivi del Conto Energia. In particolare, nell'istanza si richiedeva la possibilità di usufruire della detraibilità anche in merito alle spese di acquisto e installazione dei moduli fotovoltaici. La risposta dell'Agenzia ha chiarito come le norme riguardanti il Conto Energia e la detraibilità irpef per la riqualificazione energetica, pur se entrambe inerenti al settore energetico perseguono finalità diverse, in quanto l'una favorisce la produzione di energia elettrica attraverso impianti fotovoltaici, l'altra, invece, favorisce il contenimento dei consumi energetici (Risparmio Energetico).

Add a comment

UN MEGA GRUPPO D'ACQUISTO PER IL SOLARE

ImageGirovagando in rete ho trovato un'iniziativa a dir poco STRE-PI-TO-SA, in pratica grazie all'istituzione di un grosso gruppo d'acquisto  e alla collaborazione di banche, installatori, periti e consulenti vari è possibile ottenere gratuitamente un impianto fotovoltaico, a patto di percepire solo il 25% dei ricavi derivati dal conto energia. Si avete capito bene, aderendo a questo gruppo d'acquisto, promosso da Jacopo Fo, è possibile ottenere un impianto fotovoltaico ad hoc, commisurato alle proprie esigenze e disponibilità (tetto di una casa, terreno etc etc) senza dover sborsare un euro. Quello che sembra un sogno (o peggio uno scherzo) è in realtà il frutto di un importante progetto che ha proprio nel concetto di gruppo di acquisto il proprio punto di forza, "più siamo ad aderire, più riusciamo ad ottenere condizioni vantaggiose". Percorrendo questa strada, che conta ad oggi ben 1962 pre adesioni e 235 adesioni, si è giunti all'ottenimento di condizioni così favorevoli da permettere il confezionamento di pacchetto fotovoltaico, "totalmente" gratuito per gli aderenti all'iniziativa. Vediamo come funziona!

Add a comment
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed