Lunedi, 22 Luglio 2019

Credito

GUIDA AI CONTI CORRENTI: CONTO BARCLAYS ABSOLUTE E ABSOLUTE PLUS

barclays6.gifCon l’appuntamento odierno, si chiude il nostro breve viaggio attraverso il mondo dei conti correnti Barclays. Un’offerta che, abbiamo sottolineato più volte, si è dimostrata davvero varia e completa. Oggi parleremo del Conto Absolute e della sua “deviazione” Plus, il top della gamma Barclays. Le caratteristiche dei due conti sono molto simili. Il canone è pari a 100 euro annuali per l’Absolute Plus e 200 per l’Absolute, a fronte di un tasso di interesse creditore pari all’Euribor meno uno spread dello 0,5%, due carte di credito Oro, due carte Pago Bancomat, il dossier titoli, il servizio di Phone e Internet Banking, la domiciliazione delle utenze domestiche, prelevamenti in area Euro illimitati.Parlare del conto Absolute è davvero facile. In realtà, infatti, il canone annuo di 200 euro comprende tutti i costi e tutti i servizi disponibili. Pertanto sarà possibile ottenere l’intera gamma di strumenti di pagamento (due carte di credito Barclays Gold) e due carte Bancomat Internazionali Pago Bancomat Cirrus / Maestro e l’intera operatività in area Euro (compresi i prelevamenti gratuiti illimitati, che peccano invece in altri rapporti Barclays con un limite di 50 operazioni). La nota dolente è anche in questo caso il tasso creditore, pari all’Euribor meno uno spread dello 0,50%. In attesa di rialzi nel tasso di riferimento, la remunerazione delle giacenze sarebbe davvero insignificante.

Add a comment

GUIDA AI CONTI CORRENTI: CONTO BARCLAYS DYNAMIC

barclays5.gifPenultimo appuntamento con i conti correnti Barclays. Una gamma di offerte che ci ha tenuto compagnia nel corso delle ultime settimane, e che andiamo sinteticamente a completare nel corso di questi giorni. Parliamo oggi del Conto corrente Dynamic, un pacchetto di servizi a costo fisso che rispecchia, almeno in gran parte, le caratteristiche degli altri rapporti offerti da Barclays. Come sempre, procediamo con ordine e andiamo a elencare brevemente le peculiarità del rapporto in questione: un canone fisso pari a 9 euro mensili, una remunerazione delle giacenze parametrata all’Euribor con uno spread di un punto percentuale, due carte bancomat comprese nel prezzo, due carte di credito Gold gratuite. Gratuiti anche il dossier titoli, il servizio di Phone e Internet Banking, la domiciliazione delle principali utenze domestiche, 50 prelevamenti annuali nell’area Euro. Approfondiamo quindi nel dettaglio le singole caratteristiche. Innanzitutto il costo, pari a 9 euro mensili, certamente non trascurabile, ma tutto sommato congruo in relazione ai servizi offerti. Il tasso di remunerazione è ad oggi poco rilevante, pari all’Euribor con uno spread negativo di un punto percentuale. In attesa che il riferimento della remunerazione delle giacenze riprenda a crescere, avremmo oggi un tasso creditore pressoché nullo. Passiamo quindi ai servizi.

Add a comment

GUIDA AI CONTI CORRENTI: CONTO BARCLAYS OPPORTUNITÀ

barclays4.gifProseguiamo il nostro viaggio nel mondo dei conti correnti e dei conti di deposito di Barclays. Un'offerta che abbiamo già notato essere particolarmente ricca e complessa, e all'interno della quale cercheremo il conto realizzato appositamente per rispondere alle nostre esigenze di risparmio e di finanziamento. Parliamo pertanto oggi del Conto Barclays Opportunità. Come sempre, vediamo prima in dettaglio e in estrema sintesi le caratteristiche, per poi approfondire gli elementi che meritano maggiore attenzione. Il Conto Barclays Opportunità offre innanzitutto un tasso creditore del 6%, con un canone mensile pari a 11 euro. A fronte di questo costo periodico, il correntista riceverà due carte bancomat, due carte di credito gold, il dossier titoli, il servizio di internet banking, la possibilità di domiciliare le utenze domestiche, e quella di poter prelevare dagli sportelli automatici in maniera del tutto gratuita, illimitatamente. Già da queste prime righe, possiamo notare come il dato che salta maggiormente all'occhio sia quello relativo al tasso creditore: un 6% sicuramente inarrivabile per la stragrande maggioranza dei competitors, ma limitato comunque ai primi 10.000 euro e ai primi 12 mesi. Superato il limite temporale e di giacenza, la remunerazione è pari a un tasso di interesse lordo creditore parametrato all’Euribor a 1m meno uno spread dello 0,5%. Buona è invece la gamma di strumenti di pagamento offerti, che spaziano da due carte di credito oro a due carte bancomat, passando per carnet di assegni gratuiti e operatività illimitata tramite internet banking e sportelli automatici.

Add a comment

ESTINZIONE ANTICIPATA : COME SALDARE IL PROPRIO DEBITO CON L'ISTITUTO DI CREDITO

estinzionedebito.gifCapita spesso che chi abbia fatto ricorso ad un prestito, improvvisamente, magari per una entrata inaspettata, si ritrovi a disporre di una somma sufficiente a saldare il proprio debito prima della scadenza prevista dal contratto. Per legge il debitore, se ne ha la possibilità, può estinguere il prestito in anticipo rispetto al termine concordato, restituendo l’importo con alcune maggiorazioni. In sostanza l’istituto di credito richiede il versamento del capitale residuo, cioè quella parte dell’importo che si deve ancora rimborsare e, se previsto nel contratto, di una penale che non può superare l’1% del capitale residuo. Dal canto suo la banca o l’istituto di credito è tenuto a scontare l’interesse d’ammortamento per il tempo in cui è anticipato il pagamento. Il cliente, quindi, dovrà rimborsare esclusivamente le rate restanti senza versare gli interessi non maturati. L’ammontare di questi interessi è definito dal TAN (tasso annuo nominale) che deve essere indicato nel contratto. Per procedere con l’estinzione anticipata del finanziamento è necessario inviare una raccomandata all’istituto di credito con la richiesta del conteggio estintivo.

 

Add a comment

GUIDA AI CONTI CORRENTI: CONTO BARCLAYS PROGRESSIVE

barclays3.gifAffrontiamo oggi il quarto appuntamento con i rapporti bancari di Barclays. Vedremo nelle prossime righe le principali caratteristiche del conto Barclays Progressive, un rapporto dal costo alquanto contenuto e con la possibilità di ottenere una serie di servizi piuttosto completi. Come sempre accade nei nostri approfondimenti, passiamo innanzitutto in sintetica rassegna le principali condizioni del conto Progressive, che offre, a fronte di un canone mensile di 3 euro: un tasso creditore non fisso, bensì parametrato all’Euribor con uno spread negativo del 2%, una carta di credito Premium, una carta bancomat, il servizio di internet banking, la domiciliazione delle principali utenze domestiche, la possibilità di poter effettuare – gratuitamente – un numero di prelevamenti gratuiti pari a 50. Come al solito, dedichiamo qualche parola di attenzione al tasso di interesse creditore. Attualmente, essendo l’Euribor su basi minime storiche, la remunerazione delle giacenze sul conto corrente ne deriva essere praticamente nulla (a causa dello spread negativo del 2%). E’ pur vero che il conto corrente prevede contrattualmente un tasso di interesse parametrato, e pertanto in periodi di crescita dei tassi di interesse la remunerazione delle giacenze potrebbe diventare significativamente più interessante.

Add a comment
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed