Lunedi, 18 Giugno 2018

Back CREDITO Categorie Credito Abi: in Calo le Rapine in Banca, Sempre Più Efficienti le Misure di Sicurezza

Abi: in Calo le Rapine in Banca, Sempre Più Efficienti le Misure di Sicurezza


Abi, rapine in banca, sicurezza
Secondo un'’indagine condotta da Ossif, il centro di ricerca dedicato alla sicurezza dell'’Associazione Bancaria Italiana (Abi), nel 2010, le rapine in banca sarebbero in netta diminuzione nel nostro Paese.
Il calo registrato riguarderebbe sia l’'aspetto puramente quantitativo delle rapine che l'ammontare del bottino complessivo, e risulta diffuso in maniera abbastanza omogenea in tutte le regioni d’Italia.
Precisamente, nel 2010 si sono verificati complessivamente 1.423 colpi allo sportello, ovvero una cifra inferiore del -18,4% rispetto al 2009, quando le rapine erano state in tutto 1.744.

La diminuzione delle rapine è una realtà che si sta confermando sempre più negli ultimi anni, al punto che rispetto all’anno 2007, questo tipo di crimini è stato più che dimezzato (-52%). Cala del -20,2% anche l’'indice di rischio, ovvero un dato che riguarda il numero di rapine ogni 100 sportelli, che è passato da 5,1 a 4,1, facendo così registrare il valore più basso negli ultimi 20 anni.
Anche il bottino complessivo, come detto, è diminuito, passando dai 36,8 milioni di euro del 2009 ai 33,7 milioni del 2010, con un calo complessivo del -8,4%.
Le regioni italiane in cui si è verificata una diminuzione delle rapine sono ben 13: Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria,Molise, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige e Veneto.

Nessuna rapina si è verificata in Valle d’Aosta, mentre la situazione è rimasta invariata rispetto al 2009 in Piemonte ed in Umbria.
Le uniche regioni in cui le rapine sono aumentate nel 2010 sono state la Basilicata (da 5 a 9), il Lazio (da 209 a 221), le Marche (da 53 a 59), e soprattutto la Puglia (da 50 a 72).
Dati positivi, dunque, che sono certamente dovuti alle crescenti misure di sicurezza adottate dalle filiali aperte al pubblico. Le banche italiane infatti, sottolinea l'Abi, investono ogni anno 750 milioni di euro per incrementare la sorveglianza ed il controllo, oltre a formare i propri dipendenti in maniera molto dettagliata con un’'apposita guida antirapina redatta sulla base dei consigli delle forze dell’ordine.
Sono numerose, inoltre, le iniziative che contribuiscono a rendere le banche dei luoghi ancor più sicuri: in 100 province italiane è infatti già attivo il Protocollo anticrimine firmato dall’'Abi con le singole prefetture. 

Valore Conto 468 x 60

RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed