Mercoledi, 13 Dicembre 2017

Back CREDITO Categorie Credito ADUSBEF: L'86% DEI CITTADINI HA POCA O NESSUNA FIDUCIA NELLE BANCHE, RITENUTE PER LO PIÙ SCORRETTE

ADUSBEF: L'86% DEI CITTADINI HA POCA O NESSUNA FIDUCIA NELLE BANCHE, RITENUTE PER LO PIÙ SCORRETTE


isaefiduciaconsumagiu.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Nell'ultimo Rapporto Italia, l'Eurispes ha sottolineato come gli effetti della crisi si siano manifestati anche per quanto riguarda i giudizi dei consumatori sulle banche. Nello specifico, come abbiamo visto l'88,3% della popolazione attribuisce un giudizio negativo agli istituti di credito'88,3%
della popolazione attribuisce un giudizio negativo agli istituti di
credito (molto negativo= 48,2% o abbastanza negativo= 40,1%). Un dato che è stato confermato anche dal consueto sondaggio Adusbef sulla fiducia verso le banche, secondo il quale l'affidabilità e credibilità delle banche raggiungono livelli molto bassi. Secondo l'associazione tale sfiducia deriva dal comportamento degli stessi istituti di credito che risulta “ostile” non solo di fronte alla richiesta di denaro (prestiti) ma anche nella gestione delle operazioni più semplice come quella di cambiare un assegno bancario o circolare.
Tornando al sondaggio, l'Adusbef non ha testato la fiducia dei cittadini solamente nei confronti delle banche, ma anche verso Poste a Assicurazioni. Pur tenendo a precisare che il sondaggio (effettuato 1.323 consumatori) non ha carattere di scientificità in base a campione rappresentativo, secondo l'associazione i risultati rappresentano comunque un serio indicatore degli orientamenti dei consumatori.


 

PRINCIPALI RISULTATI
Alla domanda : “Quanta fiducia ha nelle banche” ? Solamente il 4% del campione ha risposto molta, mentre il 10% “abbastanza”, il 33% “poca” e il 53% “nessuna”. In pratica quasi nove consumatori su dieci (l'86%) hanno poca o nessuna fiducia nelle banche. La stessa domanda riferita, però, alle Poste ha rivelato che il 71% dei consumatori ha poca (29%) o nessuna fiducia (43%), mentre solo l'11% ne ha molta e il 18% abbastanza.
Molto alta anche la sfiducia nei confronti delle assicurazioni con l'92% del campione che vi ripone poca (35%) o nessuna 847%) fiducia.
Alla domanda: “Quali delle figure professionali tra cassieri di banca o di posta, agenti di assicurazioni e promotori finanziari godono di maggior fiducia?” più di sette consumatori  su dieci (il 71%) hanno risposto di non avere alcuna fiducia in nessuna delle figure suggerite. L'11%, invece, segnala il cassiere postale, il 9% nel cassiere di banca, il 5% l’agente assicurativo, l’1% l promotore finanziario e il 2% le altre figure.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Sul fronte degli investimenti in periodo di crisi, il 70% del campione mostra comunque di preferire i Titoli di Stato, il 10% opterebbe per i Buoni Postali; il 5% per i certificati di depositi, l’1% per i fondi comuni, polizze pensionistiche; bond bancari e societari e gestioni patrimoniali.
L'82% dei cittadini però non affiderebbe a occhi chiusi i propri risparmi né alle poste, né alle banche o altri soggetti finanziari, l’8% li affiderebbe alle poste, il 3% alle banche, il 3% alle assicurazioni, l’1% a Sim,finanziarie e società di gestione patrimoniali.
Dovendo esprimere un giudizio sulle banche in generale, l’89% del campione intervistato dall'Adusbef ha risposto che sono molto scorrette (50%, scorrette (27%), abbastanza scorrette 12%), con l’8% convinta che fanno solo i loro interessi, mentre l’1% risponde che sono corrette o abbastanza corrette. Un giudizio che giustifica anche il fatto che solo l’1% del campione ritiene il rapporto con la propria banca “eccellente”, il 9% normale, il 5% “buono”, mentre quasi un cittadino su tre (il 31%) lo definisce cattivo e più di uno su due (il 51%), pessimo.
Infine, l’81% dei cittadini ritiene che i tassi di interessi che pagano su mutui e prestiti siano troppo alti, contro il 19% che li ritiene equi. L’84% considera poi che i costi di gestione dei conti correnti e le commissioni siano troppo elevati contro solo il 16% che li considera giusti.

  [Via: AdusbefAdusbef ]


 
Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed