Martedi, 21 Maggio 2019

Back CREDITO Categorie Credito ITALIANI E CARTE DI CREDITO: NEL 2010 È AUMENTATA LA SPESA, MA SONO DIMINUITI GLI ACQUIRENTI

ITALIANI E CARTE DI CREDITO: NEL 2010 È AUMENTATA LA SPESA, MA SONO DIMINUITI GLI ACQUIRENTI


altroconcredicarterevol.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Aumentano i consumi degli italiani per quanto riguarda gli acquisti effettuati con carta di credito. A riferirlo è l'Osservatorio Acquisti CartaSi nell'indagine relativa alle spese effettuate dagli italiani nel corso del 2010.
Durante lo scorso anno, sono stati spesi complessivamente 63 miliardi di euro attraverso carta di credito, una somma superiore del 2,1% rispetto a quella del 2009. Nonostante questo aumento, però, è sceso il numero dei cittadini che hanno concluso acquisti con questo sistema di pagamento (-1,8% rispetto al 2009), che tuttavia hanno speso mediamente di più (+4%). Allo stesso modo crescono anche le percentuali relative al valore medio dei singoli scontrini (+0,3%) ed al numero di acquisti per singolo titolare di carta di credito (+3,7%).
Il Trentino Alto Adige è la regione italiana dove si sono registrati maggiori movimenti attraverso carta di credito, con un valore della spesa in crescita del +5,4% e con uno scontrino medio di 122 euro, a fronte di una media nazionale pari a 102 euro. Seguono il Friuli Venezia Giulia con un aumento del +5,1%, il Veneto con il +3,6%, ed il Lazio e l’Emilia Romagna, entrambe con il +3,5%. Dall'altra parte le regioni in cui si è registrato il risultato peggiore sono state la Sardegna con un calo degli acquisti tramite carta di credito del -3,7% sul dato 2009, la Puglia con -1,9% ed il Molise -0,9%.
Per quanto riguarda, invece, i settori merceologici in cui sono stati effettuati gli acquisti tramite carta di credito nel corso del 2010, l’Osservatorio acquisti di CartaSi ha rilevato un netto aumento nell’ambito dei servizi per la persona e la casa, (+8,8%), seguito dalle operazioni di Cash Advance (+6,9%) e dal settore informatico (+6,7%).


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Nonostante i rincari dei carburanti, sono cresciuti anche i consumi relativi a viaggi e trasporti (+6%), lievi aumenti, invece nel settore alimentare (+1%), nel commercio al dettaglio non alimentare (+0,4%) e nei beni per la casa (+0,1%). Statica invece la situazione per quanto riguarda alberghi e ristoranti, mentre diminuiscono i consumi nel settore telecomunicazioni, (dunque connessioni internet, pay TV, ricariche telefoniche ecc.), con un –0,6% rispetto al 2009. Ancora più netto il calo dei consumi relativo ad abbigliamento e calzature pari al -1,9%, settore che però risulta essere quello che assorbe maggiormente la spesa con una quota 16,6% sul totale.

   


 
Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed