Venerdi, 24 Novembre 2017

Back CREDITO Categorie Credito L'ITALIA E QUELL'AMORE PER I CONTANTI: SEI SU DIECI NON ESCONO MAI DI CASA SENZA

L'ITALIA E QUELL'AMORE PER I CONTANTI: SEI SU DIECI NON ESCONO MAI DI CASA SENZA


banchecommeuro10010.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Secondo la Bce nell'Unione Europea 9 pagamenti su 10 avvengono per contanti, soprattutto nel nostro Paese dove si raccoglie circa il 20% delle Banconote circolanti in Europa. Lo riferisce la ricerca Wincor Nixdorf "Italiani e denaro contante", realizzata dalla Doxa per delineare un quadro del rapporto tra noi italiani e i vari metodi di pagamento. Da quanto è emerso dall'indagine, 6 italiani su 10 non escono mai di casa senza denaro contante, con in media 65 euro nel portafogli. Il che comporta che ogni giorno vi siano a spasso nelle tasche degli italiani, complessivamente circa 3 miliardi di euro. La maggior parte tiene inoltre in casa una somma media di 270 euro.
La prima motivazione per il ricorso al contante è la gestione delle piccole spese quotidiane (74%), sebbene quasi la metà degli italiani (48%) porta con sé denaro contante per gestire l'imprevisto o l'emergenza. Il 44% degli italiani, riporta la Doxa, invece utilizza il contante per acquisti non programmati o d'impulso. E gli strumenti di pagamento elettronici, come carte di credito o bancomat? Il 39% degli italiani non riuscirebbe a rinunciarvi, sebbene la soglia psicologica oltre la quale si ricorre a bancomat o carta di credito è di 143 euro. Gli italiani ricorrono mediamente ai prelievi al bancomat più di due volte a settimana (2,13 per la precisione), anche se i giovani arrivano anche a superare le tre volte a settimana. Si prelevano mediamente 135 euro, ma è alto il numero di coloro che preferiscono ancora il cassiere allo sportello automatico (32%). Sono soprattutto gli abitanti dei paesi più piccoli, con una percentuale del 43%, mentre soprattutto al Sud, nelle isole e nei piccoli centri (al di sotto dei 10mila abitanti) c'è addirittura chi dichiara di non ricorrere mai agli sportelli bancomat.
L'indagine ha poi suddiviso gli italiani in quattro categorie, sulla base del rapporto con il denaro contante. Il 34% degli italiani fa parte dei “virtuali” ovvero di coloro che prediligono il bancomat e le carte di credito all'utilizzo del denaro contante. Si tratta soprattutto di adulti che lavorano e vivono per lo più in grandi centri, come imprenditori impiegati, quadri e dirigenti con un livello di istruzione alto.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Rispetto ad una media nazionale del 39%, ben il 54% dei “virtuali” non uscirebbe mai senza carta di credito. Esiste poi una seconda categoria definita di “feticisti”, rappresentata dal 32% degli italiani, che non abbandonano il contante e preferiscono averlo sempre con sé. Si tratta per lo più di anziani, pensionati, casalinghe e disoccupati, in prevalenza del Mezzogiorno. Seguono i “ragionieri”, italiani di età compresa tra i 40 e i 60 attenti al risparmio, ma piuttosto pratici sia nell'uso del contante che nell'uso delle carte di credito. Sono coloro che utilizzano lo strumento di pagamento più idoneo al momento giusto. L'ultima categoria è rappresentata dall'11% degli italiani, definiti “splendidi” ovvero coloro che usano tutto perchè non hanno problemi economici e quindi sono clienti frequenti sia degli Atm che dei Pos. Si tratta di una categoria spensierata composta soprattutto da giovani.
In chiusura segnaliamo per maggiore completezza, che secondo Visa Europe,  la crisi economica ha contribuito ad aumentare l'utilizzo delle carte di creditocrisi
economica ha contribuito ad aumentare l'utilizzo delle carte di
credito, mediamente di circa il 12,5% (dato Europeo).

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:


 

CREDIT
Si ringrazia l'utente Public Domain PhotosPublic
Domain Photos di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed