Sabato, 25 Novembre 2017

Back CREDITO Categorie Credito MANOVRA ECONOMICA: LIBRETTI DI RISPARMIO AL PORTATORE VERSO LA COMPLETA SCOMPARSA

MANOVRA ECONOMICA: LIBRETTI DI RISPARMIO AL PORTATORE VERSO LA COMPLETA SCOMPARSA


librettoportatoregiu.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Manovra Economica: Libretti di Risparmio al Portatore Verso la Completa Scomparsa | Antiriciclaggio |

E’ già capitato in passato che le norme antiriciclaggio si siano preoccupate di disciplinare l’utilizzo dei libretti di risparmio bancari e postali al portatore, tuttavia l’ultima manovra economica in via di definizione in questi giorni sembra aver posto un freno definitivo all’utilizzo di questa forma di gestione dei capitali.
Nel corso del 2007, sotto il governo Prodi, erano state recepite delle misure previste dalle direttive europee, le quali fissavano in 5.000 euro il tetto massimo di deposito di denaro; dopo solo un anno tuttavia, con il decreto legge 112/2008, la soglia massima è stata elevata a 12.500 euro.
L’ultima manovra invece, come detto, prevede un intervento ben più drastico: è stato deliberato infatti che i libretti di risparmio di questa tipologia vengano dunque estinti nel giro di poco tempo, precisamente entro il 30 giugno 2011, o attraverso la chiusura dello stesso libretto oppure con la trasformazione del libretto da “al portatore” a “nominativo”.
Il libretto di risparmio al portatore, infatti, non ha intestazione alcuna; e sufficiente presentare un valido documento di identità per poter versare in banca o in posta la somma desiderata entro i limiti prestabiliti. Nulla a che vedere, dunque, con il libretto di risparmio nominale che tantissimi cittadini italiani hanno scelto per il deposito dei propri risparmi; questa forma di deposito infatti non rischia alcuna restrizione nel suo utilizzo, proprio perché appunto il biglietto è a carattere nominale ed è possibile controllare ogni transazione effettuata. Poste Italiane ha sottolineato che il libretto di risparmio al portatore è oramai poco utilizzato dalle famiglie italiane, dunque un’eventuale estinzione di questa forma di deposito non sarebbe da considerarsi particolarmente problematica.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Per contro, il libretto di risparmio nominale rimane una delle forme di risparmio più gettonate dalle famiglie italiane, dal momento che questo strumento offre massime garanzie al titolare (al contrario di numerose altre forme di deposito, infatti, i risparmi sono assolutamente garantiti dallo Stato), è di semplice gestione e non prevede costi di deposito e di prelievo.

Anche se questa soluzione non è particolarmente fruttuosa dal punto di vista degli interessi maturabili, la comodità di utilizzo e la sicurezza garantita la rendono una delle scelte prioritarie dei risparmiatori italiani.
Per vedere su quali altri campi interverrà la manovra economica leggi il nostro articolo di approfondimento
nostro articolo di approfondimento

   



Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE
Manovra Economica: Libretti di Risparmio al Portatore Verso la Completa Scomparsa | Antiriciclaggio |

CREDIT
Si Ringrazia l'utente eleda 1eleda
1 di flickr per l'immagine



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed