Domenica, 22 Aprile 2018

EcoCar

Auto Elettriche: In Arrivo Incentivi Fino a 5 Mila Euro Sul Prezzo di Acquisto

Auto elettrica, incentivi, ricarica, costo, Nissan LeafLa voglia di auto elettriche in Italia è forte, tanto che, Il 74% Degli Italiani si dichiara disposto all'acquisto, sebbene autonomia di marcia e costi di acquisto rimangano fattori critici per la scelta. Sul fronte del costo potrebbero esserci presto grosse novità visto che la Commissione Trasporti e quella delle Attività Produttive della Camera hanno predisposto un testo preliminare, appoggiato da entrambi gli schieramenti, che introduce incentivi fino a 5 mila euro per l'acquisto di auto elettriche, per il biennio 2011-2012. L'idea è quella di favorire la mobilità elettrica introducendo incentivi all'acquisto che andranno a scalare negli anni successivi con un bonus di 3 mila euro nel 2013, 2 mila euro nel 2014 e di mille euro fino al 2015.
Add a comment

Auto Elettriche: Al Via La Realizzazione di Oltre 1000 Punti Di Ricarica

auto elettrica, Autorità Energia, ricaricaUna recente ricerca di Accenture sul tema delle auto elettriche ha rilevato che il 76% degli italiani le vorrebbe al posto delle auto tradizionali, tuttavia il mercato è ancora lontano dall'essere maturo. Sono pochi i costruttori che puntano già da ora su una tecnologia completamente elettrica, mentre stanno aumentando i modelli in commercio con tecnologia ibrida, in cui un motore elettrico va ad affiancarsi al classico motore termico, con risultati decisamente buoni sia in termini di basse emissioni che di consumi.
I problemi irrisolti delle auto elettriche, oltre al costo di acquisto, restano sostanzialmente due: l'autonomia delle batterie e le modalità di ricarica.
Add a comment

Guida Ai Modelli Di Auto Meno Inquinanti In Commercio

emissioni, trasporti, ecodriving, automobiliSecondo quanto pubblicato dall'Agenzia Europea Dell'Ambiente (EEA) nel 2010 le emissioni di CO2 per chilometro delle auto nuove immatricolate in Europa nel 2010, sono calate del 3,7% attestandosi a 140 grammi di CO2 per chilometro. Ma dato il valore medio delle emissioni, quali sono le automobili che inquinano meno? Per rispondere a questa ed ad altre domande il Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, pubblicano annualmente la: “"Guida Sul Risparmio Di Carburanti E Sulle Emissioni Di CO2 Delle AutovettureGuida Sul Risparmio Di Carburanti E Sulle Emissioni Di CO2 Delle Autovetture"”.
Add a comment

In Crescita i Costi di Gestione Auto e il Parco Circolante

Annuario Statistico, Aci, spesa automobilistica, parco circolanteTorna a salire nel 2010 la spesa automobilistica delle famiglie italiane, cioè i costi di gestione dell'auto, che dopo il calo del 2,3% registrato nel 2009 (il primo dagli anni '90) aumenta di circa l'1%. É questo uno dei dati rilevati dall'Annuario Statistico 2011Annuario Statistico 2011 dell'’Automobile Club d'’Italia, secondo cui la spesa automobilistica dello scorso anno ha raggiunto i 164,8 miliardi di euro. Tra le voci responsabili dell'aumento della spesa si segnalano quelle relative ai pedaggi autostradali , cresciute del 7,7% (per un totale di 4,38 miliardi euro) e gli immancabili rincari dei carburanti (+3,42%) e dell'Rc Auto (+4,2%), che hanno raggiunto rispettivamente, nel 2010, un ammontare complessivo di 41,4 e 15,65 miliardi di euro.

Add a comment

Le Emissioni di CO2 Delle Auto Nuove Calano Del 3,7%

autotraffico3006.gifLe emissioni di CO2 per chilometro delle auto nuove immatricolate in Europa nel 2010, risultano in calo del 3,7% rispetto a quanto fatto registrare nel 2009. È questo il quadro che emerge dai dati provvisori diffusi dall'Agenzia Europea dell'AmbienteAgenzia
Europea dell'Ambiente (EEA), dai quali si evince che quella del 2010 è stata la seconda diminuzione più significativa dal 2000, anno in cui l'EEA ha avviato il monitoraggio delle emissioni. Nello specifico il valore medio del 2010 si attesta a 140 grammi di CO2 per chilometro, (5,4 grammi meno del 2009) un dato non distante dall'obiettivo fissato dalla normativa europea di settore (EC 43/2009EC
43/2009) che sancisce per il 2015 un valore di emissioni pari a 130 gr di CO2 per km. Tuttavia ulteriori passi in avanti dovranno essere compiuti se si vuole raggiungere l'obiettivo del 2020 che fissa il target a 95 gr di CO2 per km.
Il settore dei trasporti su strada, scrive l'Agenzia Europea dell'Ambiente rappresenta da solo un quinto del totale delle emissioni di CO2 dell'Unione Europea e le sue emissioni sono cresciute del 23% dal 1990 al 2009.

Nel 2010 come osservato anche negli anni precedenti è proseguito l'aumento delle immatricolazioni di vetture diesel che sono arrivate a coprire il 51,3% del parco veicoli contro il 45,1% del 2009. Rispetto al 2009 la media di emissioni di CO2 delle auto diesel è diminuita di quasi 6 gr al km per le auto diesel e di 5 gr al Km per quelle a benzina.
Tuttavia il divario in termini di emissioni tra le motorizzazioni diesel e quelle benzina si è sensibilmente ridotto in un decennio, passando da 17 a 3.3 gr di CO2 per km). Secondo quanto riportato nel rapporto queste due componenti, ovvero l'aumento del numero di auto diesel sul totale del parco circolante di nuova immatricolazione e la migliore efficienza delle auto con questa motorizzazione, possono spiegare la riduzione complessiva di emissioni registrata nel 2010. Il numero di vetture mosse a combustibile alternativo (AFV) è rimasta sostanzialmente stabile nel corso dell'anno passato, così come non sono diminuite in maniera significativa le emissioni di questa tipologia di auto, che si attestano mediamente a 125 gr di CO2 per chilometro.
Add a comment
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed