Sabato, 26 Maggio 2018

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie EcoCar Auto Elettriche: Al Via La Realizzazione di Oltre 1000 Punti Di Ricarica

Auto Elettriche: Al Via La Realizzazione di Oltre 1000 Punti Di Ricarica


auto elettrica, Autorità Energia, ricarica
Una recente ricerca di Accenture sul tema delle auto elettriche ha rilevato che il 76% degli italiani le vorrebbe al posto delle auto tradizionali, tuttavia il mercato è ancora lontano dall'essere maturo. Sono pochi i costruttori che puntano già da ora su una tecnologia completamente elettrica, mentre stanno aumentando i modelli in commercio con tecnologia ibrida, in cui un motore elettrico va ad affiancarsi al classico motore termico, con risultati decisamente buoni sia in termini di basse emissioni che di consumi.
I problemi irrisolti delle auto elettriche, oltre al costo di acquisto, restano sostanzialmente due: l'autonomia delle batterie e le modalità di ricarica.

Se sul primo punto si stanno facendo dei concreti passi avanti, la Mira Ev ha percorso oltre 1000 km con una singola carica, sul fronte delle modalità di ricarica si è ancora alla ricerca di uno standard condiviso e funzionale. Sempre secondo quanto riporta Accenture, 6 automobilisti su dieci preferirebbero veicoli con tecnologia di ricarica plug in, cioè di ricarica delle batterie direttamente ad una fonte di energia, piuttosto che con tecnologia “battery swapping”, dove invece viene sostituita rapidamente la batteria presente nell'auto con una carica, in apposite aree di scambio.
E l'Italia come si sta muovendo in questo settore?
Sul fronte dello sviluppo di auto elettriche, il principale produttore automobilistico italiano (Fiat) non sembra credere molto ad un prossimo sviluppo delle auto a motore elettrico, per cui modelli e progetti latitano.

Per quanto riguarda le modalità di ricarica è di qualche giorno fa la notizia che più di mille colonnine di ricarica per veicoli elettrici (plug in) verranno realizzate in nove regioni italiane per effetto delle agevolazioni previste dall'Autorità per l'Energia Elettrica e il GasAutorità per l'Energia Elettrica e il Gas. I progetti consentiranno di realizzare colonnine di ricarica in alcune delle più grandi città italiane come Roma, Milano, Napoli, Bari, Catania, Genova, Bologna, Perugia e presso diversi supermercati della grande distribuzione.
Le agevolazioni dell'Authority sono state assegnate a cinque progetti pilota, selezionati da uno specifico Gruppo di esperti dell'Autorità in collaborazione con RSE, la società pubblica di Ricerca di sistema elettrico, sulla base di criteri qualitativi, quantitativi, di efficienza ed efficacia, con particolare attenzione alle tecnologie, alla minimizzazione dell'agevolazione richiesta, all'utilizzo ottimale delle infrastrutture, valorizzando l'utilizzo simultaneo di più punti di ricarica presso la stessa colonnina. Inoltre è stato previsto che i consumatori che ricaricheranno il proprio veicolo elettrico presso queste colonnine paghino solamente i costi dell'elettricità prelevata e nessun altro costo di sistema (rete, costruzione infrastrutture etc etc).
Tre sono le soluzioni operative dei progetti ammessi alle agevolazioni: il modello distributore, il modello service provider in esclusiva ed il modello service provider in concorrenza. Vediamo di capirci qualcosa di più. Per il primo modello è stato selezionato il progetto di Enel Distribuzione-Hera che verrà utilizzato in 310 colonnine di ricarica, attive entro il 2103 a a Pisa, Bari, Genova, Perugia, in diversi comuni dell'Emilia Romagna e nell'hinterland milanese.
Per il service provider in esclusiva hanno avuto accesso alle agevolazioni i progetti di A2A per 52 colonnine dotate di due prese a Milano e 23 a Brescia (operative entro il primo semestre 2013) e del Comune di Parma per 200 punti dotati ognuno di due prese, operativi entro la fine del 2012.
Infine per la terza tipologia di modello sono stati agevolati i progetti di Enel Energia che provvederà alla costruzione di 26 punti di ricarica a Roma e nell'hinterland milanese (operativi entro il secondo semestre 2013) e di Class Onlus per 150 punti di ricarica, di cui 43 in provincia di Monza e 107 presso supermercati nelle vari città italiane (operativi entro il secondo semestre 2014). Con questi due ultimi progetti, fa sapere l'Autorità, verrà sperimentata in alcuni punti la tecnologia di ricarica rapida in corrente continua ad alta potenza (oltre 50 kw) in grado di ricaricare i veicoli elettirci in pochi minuti.
shop-ricambiauto.it


RISORSE
 
   
 
gommadiretto.it
   

   

CREDIT
Maarten TakensMaarten Takensby flickr

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed