Domenica, 22 Aprile 2018

Back ECONOMIA Categorie Energia Ancora Rincari per Luce (+3,9%) e Gas (+2%), Bollette Più Salate di 37,5 Euro l'Anno

Ancora Rincari per Luce (+3,9%) e Gas (+2%), Bollette Più Salate di 37,5 Euro l'Anno


100tax30302.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

La notizia era attesa e puntuale è arrivata. Da aprile le tariffe dell'energia aumenteranno con un conseguente rincaro del 3,9% per la bolletta della luce e del 2% per quella del gas. Complessivamente gli aumenti peseranno per la famiglia tipo di circa 37,5 euro. A renderlo noto è l'Autorità per l'energia elettrica e il gas che ha spiegato che gli aumenti derivano dai forti rincari delle materie prime energetiche e dagli incentivi alle fonti rinnovabili. Per quanto riguarda le materie prime pesa soprattutto l'aumento delle quotazioni petrolifere, cresciute del 45% nel corso dell'ultimo anno e del 145% negli ultimi due. Evidentemente a influenzare il valore del petrolio che ha raggiunto picchi di 116 dollari al barile per il Brent sono anche le recenti vicende che stanno caratterizzando la Libia. In ogni caso ricordiamo che già a gennaio 2011 le bollette del gas risultavano in rialzo dell'1,3%gennaio
2011 le bollette del gas risultavano in rialzo dell'1,3%, mentre quelle elettriche risultavano in calo dello 0,2%, anche allora si disse per effetto degli aumenti delle quotazioni petrolifere. Secondo l'Autorità per l'Energia, però l'aumento 3,9% dell'energia elettrica è determinato solo per un +0,9% dagli andamenti dei mercati delle materie prime, mentre il rimanente +3% dipende dal peso dei meccanismi di incentivazione delle rinnovabili. In concreto, continua l'Autorità per l'energia il finanziamento delle rinnovabili incide sui prezzi dell'energia elettrica per complessivi 4,9 miliardi di euro, di cui 1,4 miliardi di euro per i certificati verdi e 2,4 miliardi di euro per il fotovoltaico.
Questo ultimo punto, molto caro all'Authority è stato oggetto recentemente di un'analisi delle associazioni Asso Energie Future e Grid Parity Project, secondo cui nel 2010 l'intero settore delle rinnovabili è costato 24,5 euro annui annui a famiglia'intero
settore delle rinnovabili è costato  24,5 euro annui annui a
famiglia. Un valore che ci sembra piuttosto basso per giustificare un tale aggravio di costi.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Senza dimenticare poi che sulle bollette pesano, come ha ricordato spesso Legambientericordato
spesso Legambiente, gli incentivi agli impianti Cip6 e i costi per lo smaltimento delle vecchie centrali nucleari (pari a circa 400 milioni di euro all'anno).Qualunque sia la causa gli aumenti restano e si tradurranno in un incremento della spesa per la famiglia tipo di 16,5 euro su base annua, per quanto riguarda l'energia elettrica e di 21 euro (sempre su base annua) per il gas naturale. In questi casi per famiglia tipo si intende un nucleo familiare residente con un impianto di riscaldamento individuale e con consumi medi di 2.700 kilowattora l'anno e una potenza impegnata di 3 kW per quanto riguarda l'energia elettrica e di 1.400 metri cubi l'anno per quanto riguarda il gas naturale.
In chiusura l'Autorità per l'Energia e il Gas ha ricordato che alla fine di marzo 2011, sono stati assegnati alle famiglie in condizioni di disagio o numerose, oltre 2,8 milioni di bonus elettricità e gas, a riduzione delle bollette per un totale di circa 460 milioni di euro.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Eolico

impiantoeolico

Rinnovabili 

eolico

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed