Martedi, 14 Agosto 2018

Back Energia Impianti Elettrici: In Italia Oltre 8 Milioni Di Abitazioni Non A Norma, Occorrono Incentivi

Impianti Elettrici: In Italia Oltre 8 Milioni Di Abitazioni Non A Norma, Occorrono Incentivi


impianti elettrici, censis

In Italia avvengono ogni anni quasi 4 milioni di incidenti domestici, il 6% dei quali, pari a 241 mila casi, è originato da cause elettriche . Di questi ultimi il 17% (42 mila incidenti) causa infortuni per le persone, di cui il 2,7% (6500 casi) di una certa gravità, mentre il 40% (oltre 93 mila) provoca danni ad apparecchi elettrici e il 17% (41 mila) anche all'abitazione. Sono questi alcuni dei numeri che escono dal “Libro bianco sulla sicurezza elettrica domestica” realizzato dal Censis per la Fondazione Opificium e per il Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati, in cui viene analizzata la sicurezza degli impianti elettrici delle case degli italiani.

Secondo quanto riporta il Censis, nelle abitazioni con impianti non a norma gli incidenti sono più frequenti e più gravi, ed in media un incidente elettrico su dieci produce un incendio. Nello specifico negli ultimi cinque anni il 5,8% delle famiglie che ha vissuto in case con impianti non a norma ha avuto un incidente da cause elettriche che, in quasi un caso su tre (il 27,7%), ha provocato danni alla salute delle persone. Le famiglie che hanno vissuto in case con impianti a norma hanno registrato, invece, il 3,2% di incidenti da cause elettriche, che nel 5,7% dei casi hanno provocato danni alle persone.

 A livello economico l'insieme degli incidenti domestici provocati da cause elettriche genera un costo annuo di 204 milioni di euro, di cui 71 milioni a carico dello Stato e 133 milioni a carico delle famiglie. Tradotto in termini unitari, ogni incidente costa circa 840 euro tra spese di ristrutturazione, sostituzione degli impianti, spese mediche e interventi dei vigili del fuoco.
Tutto ciò assume un significato ancora più grave se si pensa che le abitazioni non a norma dal punto di vista degli impianti elettrici in Italia sono oltre 8 milioni (8,157 milioni), pari cioè ad oltre un terzo del totale (37,7%). Di quelle a norma, invece solo il 31,8% è in regola a tutti gli effetti con il certificato di conformità. A questo si aggiunge un altro problema, ovvero il fatto che l'83,1% degli italiani pensa che il proprio impianto elettrico sia completamente a norma, contro un 10,8% che afferma di non esserne certo e un 6% che invece sa che l'impianto elettrico non rispetta la normativa sulla sicurezza. Questa convinzione porta gli italiani a trascurare i rischi di un impianto non a norma, per cui ci si rivolge a tecnici esperti solo in caso di guasti. Infatti, il 45,1% non fa nulla per verificare lo stato di funzionamento del proprio impianto elettrico, mentre il 35,9% chiama un elettricista solo quando si verificano problemi.
C'è anche un altra questione segnalata dal CensisCensis che è molto significativa. Quando ci si rivolge ad un professionista, quasi un intervento su tre (il 27,5%), sfugge completamente al fisco, perchè chi esegue i lavori non rilascia fattura. Gli interventi sugli impianti elettrici effettuati ogni anno sviluppano un giro d'affari di 5 miliardi di euro, di cui circa la metà invisibile al fisco, con un mancato gettito per l'erario di 572 milioni di euro.
In chiusura il Censis propone l'introduzione di un contributo pubblico per la rottamazione degli impianti elettrici non a norma. Un'agevolazione del 45% sui costi di miglioramento dell'impianto produrrebbe, infatti,  oltre 3500 infortuni in meno, con un risparmio in costi sociali di 1 milioni di euro. Inoltre si avrebbe un volume economico diretto e indiretto di quasi 6 miliardi di euro l'anno, di cui 2 miliardi riconducibili direttamente agli incentivi, il tutto accompagnato da una crescita delle imprese e dell'occupazione.
Attivati subito

RISORSE:



 CREDIT
'PixelPlacebo''PixelPlacebo' by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Eolico

impiantoeolico

Rinnovabili 

eolico

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed