Mercoledi, 11 Dicembre 2019

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Eolico L'EOLICO ITALIANO VA A GONFIE VELE

L'EOLICO ITALIANO VA A GONFIE VELE


eolicogonfievele.gif

Anno record per energia eolica in Italia a dimostrazione del fatto che ormai, nonostante i continui ostacoli frapposti da chi proprio non ne voleva sentir parlare, le fonti di energia rinnovabile sono ben attecchite in Italia. I dati (forniti dall’Anev, associazione nazionale energia dal vento, in collaborazione con Enea, Aper e GSE) parlano chiaro: nel 2007 si è passati da 2.123,36 MW a 2.726,07 MW installati, con un incremento quindi del 30% degli impianti, una produzione elettrica che passa dai 3 Twh del 2006 ai 4,3 Twh registrati nel 2008, sufficiente a rispondere al consumo e al fabbisogno di oltre 4 milioni e mezzo di persone, con un incremento di oltre 1,3Twh. E in tutto questo ovviamente si registrano elevati benefici ambientali, con un risparmio di 4 milioni di tonnellate di CO2, 6 mila tonnellate di SO2 e un risparmio di 17 milioni di barili di petrolio, oltre che una crescita industriale e, elemento di non poco conto, occupazionale

Collegamenti Sponsorizzati

Questi sono gli importantissimi risultati raggiunti in Italia nel 2007, i migliori in termini assoluti, che hanno contribuito a rendere l’ambiente sensibilmente più pulito, avendo evitato inoltre l’emissione di polveri sottili e di altri inquinanti. E tutto questo è avvenuto in un clima ancora parzialmente incerto sull’argomento, soprattutto per quanto riguarda il quadro normativo, solo ultimamente rivisto dalla Legge Finanziaria per il 2008, che, se applicata, dovrebbe consentire all’Italia di raggiungere finalmente gli obiettivi comunitari assunti, scopo importante dato il cospicuo ritardo in questo settore registrato dal nostro Paese negli ultimi anni. La Finanziaria insiste particolarmente su un punto, ovvero quello della ripartizione dell’obbligo della produzione fra le Regioni e la semplificazione delle connessioni. Insomma, come dichiara il presidente dell’Anev Oreste Vigorito “contrariamente a quanto affermato dai detrattori delle fonti rinnovabili di energia, tale fonte già contribuisce in maniera rilevante alla lotta ai cambiamenti climatici oltre che fornire un apporto energetico molto importante al sistema elettrico


[Via: Anev ]

 

CREDIT
si ringrazia l'utente
Zio Paolino di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Energia

energia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed