Giovedi, 21 Giugno 2018

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie News La Lampada a Micro Alghe Che Assorbe Più CO2 di Una Foresta

La Lampada a Micro Alghe Che Assorbe Più CO2 di Una Foresta


lampada micro alghe, emissioni CO2

Qualche giorno fa abbiamo parlato della soluzione adottata in Inghilterra di depotenziare l'illuminazione stradale per risparmiare energia elettrica, costi e ridurre le emissioni di CO2. Oggi vogliamo parlarvi di una soluzione opposta, ovvero quella di installare lampade per ridurre la CO2. Sembra una pazzia, ma in realtà un progetto francese, pensato dall'Ingegnere Pierre Calleja si propone di fare proprio questo tramite l'utilizzo di particolari lampade che assorbono CO2. Queste lampade formate da un tubo fluorescente (ma possono avere anche altre forme) contengono un liquido e delle micro alghe che si nutrono di anidride carbonica, rilasciando ossigeno. Calleja che studia le alghe fin dal 1980 è convinto di aver trovato una soluzione geniale al problema delle emissioni di carbonio, in grado di combattere il riscaldamento globale in maniera più efficace rispetto a quanto fatto fin'ora.   

Secondo quanto comunicato, una lampada da terra con un volume di 1,5 metri cubi (come quella in foto) può filtrare ed assorbire ben una tonnellata di CO2 all'anno, una quantità per intenderci pari a quella assorbita da 150-200 alberi in 12 mesi.

Il progetto è “incubato” all'interno del programma francese Shamengo che si propone di riunire tecnici, informatici e giornalisti che abbiano l'ambizione di portare il mondo verso uno sviluppo più sostenibile. E se queste lampada dovesse funzionare come dice, il mondo avrebbe un'arma in più contro le emissioni di CO2 ed il riscaldamento globale. Un'arma decisamente potente e versatile visto che la lampada sviluppata da Calleja non ha grandi dimensioni e le microalghe contenute al suo interno crescono sia in ambienti illuminati che in ambienti bui. Per questo motivo la lampada può essere utilizzata anche nei parcheggi sotterranei, oppure nella gallerie per cercare di assorbire il più possibile le emissioni prodotte dalle auto. Ovviamente può essere installata anche nelle città, nelle strade o nelle case (esempio sui tetti) per assorbire le emissioni create ad esempio dagli impianti di riscaldamento a metano o a gpl.
Attualmente la lampada a micro alghe di Pierre Calleja è ancora in fase di sperimentazione. Ne stanno testando una in un parcheggio della città di Bordeaux ed è inoltre in cerca di finanziamenti per uno sviluppo su larga scala. Se la lampada riuscisse a mantenere le promesse ci troveremmo di fronte ad una soluzione semplice ed economica per abbattere le emissioni di CO2 soprattutto nei centri cittadini. La speranza è che quella di avere presto riscontri positivi dalla sperimentazione e di vederne magari qualcuna in giro per le nostre città.
 
Attivati subito
 
RISORSE

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed