Domenica, 22 Aprile 2018

Eventi ed Iniziative

IN AUTO INSIEME A MILANO

ImageSi sa a Milano il problema del traffico e quello dell'inquinamento sono sentitissimi. Il periodo invernale, soprattuto è tristemente cruciale, ma, mentre continuano le discussioni sull'introduzione di un ticket di ingresso alla città per i non residenti che contestualmente cerchi di ridurre i due problemi, da ChiamamilanoChiamamilano, arriva un'iniziativa tanto semplice quanto simpatica: il Car Pooling. In pratica si tratta della possibilità di condividere un posto auto per chi compie percorsi quotidiani simili. Tramite un forum on line è possibile infatti offrire un posto libero o cercare un passaggio, basta semplicemente indicare nell'annuncio gli estremi del percorso che vogliamo o dobbiamo compiere, ovvero: punto di partenza, punto di arrivo, percorso e orari. Se ci sarà qualcuno con le nostre stesse esigenze si potrà viaggiare assieme evitando di prendere ciascuno la propria auto. Il progetto è interessante e speriamo riesca nell'intento di bucare l'indifferenza della gente, del resto, se non si vogliono usare i mezzi pubblici, c'è solo da guadagnarci,meno costi di trasporto (benzina eventuale ticket) meno macchine, più aria pulita e magari qualche nuova amicizia...sTAY tUNED..!

Add a comment

DETERSIVI ALLA SPINA

ImageLa  città di Torino, con il supporto dell'ente di ricerca ambientale EcologosEcologos sta sperimentando nelle tre grandi catene commerciali IpercoopIpercoop, AuchanAuchan e CraiCrai, una curiosa quanto utile iniziativa: la vendita di detersivi alla spina . Già sperimentata con successo in precedenza dalla Cooperazione TrentinaCooperazione Trentina , consiste nell'acquisto di prodotti detergenti da appositi distributori posti negli esercizi commerciali delle citate catene, aderenti all'iniziativa. L'obiettivo ultimo di questa interessante proposta è quello di ridurre nei prossimi cinque anni, la quantità complessiva dei rifiuti prodotta dai negozi, con la conseguente riduzione delle emissioni inquinanti nell'atmosfera.

Add a comment

PRIMO GRATTACIELO AD ENERGIA EOLICA A DUBAI

ImageÈ questo il nuovo ambiziosissimo progetto che avrà sì collocazione a Dubai, ma che è stato interamente progettato in Italia da David Fisher (l'inventore), Fabio Bettazzi e Marco Sala, con la partecipazione di Leslie Robertson, ingegnere statunitense ideatore del "World Trade Center" di New York. Un grattacielo alto 250 metri, composto da 59 piani ruotanti staccati l'uno dall'altro che grazie a questa loro struttura saranno in grado di muoversi indipendentemente l'uno dall'altro. Ma la novità più importante di questa imponente costruzione è senz'altro il fatto che essa è completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. L'energia sarà infatti prodotta da una serie di ventole installate negli spazi liberi tra i piani. Anche i singoli piani, girando grazie al vento produrranno energia. E dulcis in fundo ci sarà l'apporto dei pannelli solari, posizionati sui tetti di ciascun piano e che ruotando durante la giornata rimarranno esposti alla luce del sole. Verrà prodotto un quantitativo di energia tale da essere anche venduta all' "esterno"!

Add a comment

PER L'OCEANO COL CATAMARANO SOLARE

{multithumb}Clicca per IngrandireDa un idea del consorzio Transatlantic21, che si propone l'obiettivo di dimostrare che oggi è davvero possibile convertire l'energia solare in movimento, è nato questo incredibile progetto che proprio nei primi giorni di dicembre 2006 ha visto l'inizio della sua attuazione. Difatti, un team svizzero di cinque persone tenterà di effettuare la prima traversata dell'atlantico a bordo di un catamarano di 14 metri, chiamato "SUN21" che funziona interamente ad energia solare. L'imbarcazione partita appunto in dicembre,  da Siviglia,  terminerà la sua traversata nella Primavera del 2007, con l'arrivo sulle coste della Florida e poi a New York.

Add a comment
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed