Giovedi, 15 Novembre 2018

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie News Energie Rinnovabili: il Sud Rialza la China ma Permangono Criticità

Energie Rinnovabili: il Sud Rialza la China ma Permangono Criticità


fotovoltaico, biomasse, energie rinnovabili

Il Sud che non ti aspetti. Quello che punta sulle energie rinnovabili, che vuol diventare pilastro dell’innovazione in Italia. Ma anche un Sud ostacolato, in questo percorso ‘verde’, dalla lentezza della burocrazia e dall’incertezza sugli incentivi.
Ciò è emerso in una conferenza, tenutasi nei giorni scorsi a febbraio a Bari, in cui è stato presentato il rapporto “Lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili nelle regioni del Mezzogiorno”, stilato da Roberto Ferrigno e Pasquale Stigliani.
I numeri sono sorprendenti: al 10 febbraio 2012, si contavano 76mila impianti fotovoltaici per una potenza superiore ai 5.400 MW. La regione più virtuosa è la Puglia, che da sola ospita 23mila impianti, per una potenza totale di circa 2.200 MW. L’aumento rispetto al 2010 è stato sensibile: 15 mila impianti in più.
Quello che fa ben sperare sono le potenzialità del settore.

L’obiettivo per il 2020 è la produzione di 38 mila MW da fonti rinnovabili (quindi non solo fotovoltaico), cifra quasi quattro volte superiore ai 10 mila registrati nel 2010. L’ennesima nota positiva riguarda le biomasse. Per ora, infatti, primeggia su tutti il fotovoltaico, ma entro 8 anni le fonti saranno diversificate, con un particolare coinvolgimento delle biomasse. Esse, infatti, diventeranno la prima fonte tra quelle rinnovabili.
Nonostante i buoni risultati, permangono ancora pesanti criticità, che non provengono dalle Regioni ma dallo Stato. I problemi più grandi che chi produce energia pulita deve affrontare riguardano la burocrazia e gli incentivi. Lenta la prima, avvolti da un alone di incertezza, gli altri. Le parole ordine dunque sono semplificazione normativa e ammodernamento delle modalità d’incentivo.
Non solo: è necessario rinnovare alcune ‘tecnologie-ponte’, come quelle di trasmissione dell’energia.

Si legge infatti in una nota stampa: “E’ emersa la necessità di proseguire nell’opera di ammodernamento delle reti elettriche e di realizzare servizi di rete come i sistemi di accumulo per gestire in modo sicuro ed efficiente la trasmissione dell’energia da fonti rinnovabili”. Qualcosa s’è mosso anche in questo fronte: Terna, azienda di reti e trasmissione di energia, sta per realizzare una batteria da 130 MW da installare nelle province di Foggia, Avellino, Benevento e Salerno. Un investimento imponente (29 milioni di euro) ma che permetterà di risparmiare, a pieno regime, fino a 60 milioni.
Un altro problema riguarda la mancanza di coordinamento tra le regioni. Il Piano d’Azione Nazionale delle Energie Rinnovabili (PAN) impone il raggiungimento di certi obiettivi. Ad oggi, però, nonostante i risultati positivi, una completa attuazione del piano non sembra facilmente raggiungibile. E’ stato diramato troppo tardi (solo a fine gennaio) il programma di ripartizione degli obiettivi (burden sharing) che ‘dice ad ogni singola regione quanto deve produrre’. Questo clima di incertezza ha esacerbato l’inadempienza di alcune regioni, proprio mentre altre, come la Puglia, si stavano segnalando per gli ottimi risultati.
Ad ogni modo, in merito, il capogruppo di Idv al Consiglio regionale della Basilicata, ha espresso soddisfazione: “Gli obiettivi sono stati quantificati in base ai consumi e al potenziale tecnico-economico presente in ogni realtà locale. La bozza di decreto ministeriale che sta circolando in queste ore prevede che entro il 2012 siano sviluppate metodologie per il monitoraggio e la contabilizzazione annuale degli obiettivi”.
 
Attivati subito
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 

CREDIT
VlastulaVlastula by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed