Mercoledi, 18 Ottobre 2017

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie News Muzzycycles le Biciclette Spazzatura Taglia Emissioni

Muzzycycles le Biciclette Spazzatura Taglia Emissioni


muzzycycles, biciclette, riduzione emissioni

Qualche settimana fa abbiamo presentato uno studio dell'European Cyclists' Federation (ECF) secondo il quale pedalando 5 km al giorno raggiungeremmo la metà degli obiettivi europei previsti per la riduzione delle emissioni. Certo ci sono anche altri modi per ridurre le emissioni, ma questo potrebbe essere anche una buona soluzione per mantenersi in forma, fermo restando che secondo alcuni studi pedalare in città particolarmente inquinate espone i ciclisti ai danni da smog in misura maggiore rispetto ai pedoni.
Restando in ambito delle due ruote, una soluzione molto interessante per il taglio delle emissioni e al tempo stesso dei rifiuti è stata trovata dall'artista e designer uruguayano Juan Muzzi, che ha inventato le Muzzycycles, le biciclette spazzatura.

Questi biciclette, infatti, sono caratterizzate da un telaio monopezzo, di estrema consistenza, realizzato a partire da bottiglie Pet, polipropilene, nylon e abs. Un telaio che non presenta saldature ed è caratterizzato da pareti di spessore ma vuote, il che impedisce al blocco unico di deformarsi o di rompersi (nemmeno se schiacciato da una macchina). La resistenza del telaio non si traduce però in rigidità, in quanto le Muzzycycles possono assorbire gli urti come le normali biciclette. Senza trascurare il fatto poi che essendo il telaio di materiale plastico non richiede particolare manutenzione e non rischia di arrugginirsi.

La bicicletta urbana costruita da Juan Muzzi, che ha dichiarato di essersi ispirato alle ossa umane per concepire le caratteristiche del telaio monopezzo, non ha avuto però un facile parto. Infatti, nonostante l'idea fosse ritenuta buona, molti finanziatori rifiutarono il proprio supporto al designer che però poi, quando ha trovato qualcuno disposto a credere in lui, si è rifatto con gli interessi. Il progetto infatti è piaciuto molto ed in Sudamerica sono state già stati realizzati 132 mila telai di Muzzycycles. L'idea è piaciuta molto non solo per i risvolti ecologici ma anche perchè ha un costo abbordabile (140 dollari il costo del telaio), infatti tra gli obiettivi di Muzzi c'è quella di fornire biciclette a basso costo per le persone che vivono sotto la soglia di povertà. La bicicletta, pare possa essere acquistabile solo attraverso il sito internet dedicatointernet dedicato, ed è disponibile in quattro modelli da quello base ad una sola corona, passando per quello a più velocità, per arrivare a quello con cambio shimano nexus, fino al modello con il freno a disco. I prezzi vanno dai 420 real del modello base ai 1990 real del modello top, pari rispettivamente al 182,6 e 865,1 euro al cambio attuale.
Venendo agli aspetti ecologici della questione, i 132 mila telai costruiti sono stati prodotti da 15.840.600 bottiglie di PET, per un risparmio di 980.732 kg di petrolio e di 2.738.227 kg di emissioni di CO2. Vi lasciamo con un video in cui viene mostrato il processo artigianale che porta alla realizzazione di una Muxxycycles a partire dal telaio.

 

RISORSE

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 

CREDIT
Blog do Mílton JungBlog do Mílton Jung by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed