Venerdi, 24 Novembre 2017

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie News RAEE: NEL 2010 CRESCIUTA LA QUANTITÀ TRATTATA DEL 17%, RISPARMIATI 1,8 MILIONI DI TONNELLATE DI CO2

RAEE: NEL 2010 CRESCIUTA LA QUANTITÀ TRATTATA DEL 17%, RISPARMIATI 1,8 MILIONI DI TONNELLATE DI CO2


raeecodom1701.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Qualche giorno prima di Natale, in previsione dell'aumento degli acquisti tecnologici, Greenpeace era andata a verificare quale fosse il grado efficacia di rispetto della normativa Raee da parte dei rivenditori italiani, scoprendo che oltre la metà non adempie agli obblighi di leggeoltre
la metà non adempie agli obblighi di legge. Ciò nonostante l'introduzione dell'obbligo di ritiro “uno contro uno”ritiro “uno contro uno” del legge, entrata in vigore lo scorso giugno ha avuto notevoli benefici sulla quantità di Raee trattati. Nello specifico nel 2010 è aumentata la quantità di Raee correttamente trattata del 17%, rispetto al 2009, con una conseguente riduzione di emissioni pari a circa 1,8 milioni di tonnellate di CO2. Lo riferisce il Consorzio Italiano di Recupero e Riciclaggio degli Elettrodomestici, EcoDom, nel presentare i dati del bilancio 2010 che parlano di circa 89100 tonnellate di rifiuti elettronici tra frigoriferi, condizionatori, scalda-acqua, lavatrici, lavastoviglie, forni e cappe, (pari a oltre il 36% di tutti i Raee).
Il consorzio negli scorsi 12 mesi ha effettuato 42660 trasporti, la quasi totalità dei quali (42.575, ovvero il 99,8%) hanno rispettato i tempi di ritiro concordati tra il centro di Coordinamento Raee e ANCI. L'opera di riciclo dei Raee oltre ad aver contribuito alla riduzione di una quantità di emissioni equivalente a quella che assorbirebbe in un anno un bosco grande quanto la provincia di Ancona ha permesso dii ottenere:

  • 58.340 tonnellate di ferro, quantità con cui si potrebbero realizzare cerchioni per oltre un milione di automobili

  • 1.655 tonnellate di rame, equivalenti al materiale necessario per rivestire circa 60 Statue della Libertà come quella di New York

  • 2.876 tonnellate di alluminio, che consentirebbero la realizzazione di oltre 215 milioni di lattine

  • 7.500 tonnellate di plastica, peso corrispondente a quello di circa 150 milioni di bottiglie da 1,5 litri.

  • 181 milioni di kWh di risparmio energetico ottenuto dall'utilizzo dei materiali riciclati, rispetto a quanto occorrerebbe per ottenere le stesse quantità di materie prime “vergini”.

Il direttore generale di Ecodom, Giorgio Arienti, si è dichiarato molto soddisfatto dei risultati raggiunti nel 2010. Risultati che sono: “frutto della collaborazione tra il Consorzio, i Comuni, gli Enti che effettuano la raccolta e gli impianti specializzati nel trattamento dei RAEE, ma soprattutto sono merito dei cittadini italiani, che stanno diventando sempre più consapevoli dell’importanza del riciclo dei rifiuti elettrici ed elettronici”.
A livello territoriale la Lombardia è risultata la regione più virtuosa con 13074 tonnellate di Raee, pari a 23,347 milioni di kWh di energia risparmiata e a 273.900 tonnellate di anidride carbonica risparmiate. Segue l'Emilia Romagna con 10.200 tonnellate di Raee pari a 21,642 milioni di kWh di energia risparmiata e 165.100 tonnellate di anidride carbonica evitate e il Piemonte con 9424 tonnellate di Raee trattate, pari a 19,443 milioni di kWh di energia risparmiata e 179.700 tonnellate di anidride carbonica evitate.

 


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Agli ultimi posti troviamo invece oltre alla  Valle d’Aosta con 41 tonnellate di Raee trattate, pari a 66mila kWh di energia risparmiata e 1.300 tonnellate di CO2 evitate, il Molise con 229 tonnellate di Raee trattate pari a 450mila kWh di energia risparmiata e 5mila tonnellate di CO2 evitate e la Basilicata con 397 tonnellate di Raee trattate pari a 744mila kWh di energia risparmiata e 9.900 tonnellate di anidride carbonica evitate. Buoni i risultati raggiunti da Sicilia che risulta la 6 regione per quantità di Raee trattata, con 6.811, pari a 14,295 milioni di kWh di energia risparmiata e 120.800 tonnellate di CO2 evitate e dalla Campania (7° posto) con 5.006 tonnellate di RAEE trattate pari a 9,405 milioni di kWh di energia risparmiata e 131.200 tonnellate di anidride carbonica evitate.
In chiusura ricordiamo però che sebbene sia stato fatto un grosso passo in avanti, la strada da percorrere è ancora lunga, visto che ogni cittadino italiano produce in media 15 kg di Raee all'anno, di cui solamente 2 kg vengono intercettati e trattati in modo corretto a fronte dell'obiettivo dei 4 kg previsti dalla normativa italiana e della media europea di 7 kg (dati Cittadinanzattiva)

[Via: EcoDomEcoDom ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 


CREDIT
nyxmedianyxmedia by flickr



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed