Giovedi, 18 Ottobre 2018

Back Famiglia Le Donne Italiane Rimangono il Perno Della Vita Domestica

Le Donne Italiane Rimangono il Perno Della Vita Domestica


donna, vita domestica, faccende

Secondo otto italiani su dieci (il 79%) la condizione della donna nella società è migliorata rispetto a 25 anni fa. Ad esserne maggiormente convinti sono gli uomini (l'82% contro il 76% delle donne), ma c'è una percentuale di italiani, il 7%, che invece ritiene che la condizione della donna sia peggiorata rispetto al passato. Inoltre più di una donna su dieci (il 10,3%) ritiene che la propria condizione (in quanto donna) non sia migliorata proprio a causa degli uomini, mentre il 5,6% ritiene che le donne stesse non abbiano fatto abbastanza per emanciparsi. Sono questi alcuni dei dati contenuti nella ricerca “I valori degli italiani”, realizzata dal Censis e diffusi in occasione della prossima festa delle donne.
A parte le convinzioni personali, rispetto al passato le donne risultano essere meno casalinghe, ricevono più aiuto dai compagni e lavorano di più (anche perchè il contrario avrebbe significato una regressione totale della nostra società). Nonostante ciò rimangono il perno della vita domestica in famiglia.

Nello specifico rispetto al 2000 il numero di casalinghe non anziane (under 64) è diminuito del 13,8%, specie tra le donne under 34 dove la riduzione è stata del 29.4%. Nell'ultimo decennio il tempo dedicato alla cura della casa si è ridotto di 7 ore settimanali tra le donne che lavorano (per un totale di 22 ore alla settimana di faccende) e di 6 ore tra le donne che non lavorano (per un totale di oltre 38 ore di faccende alla settimana). 

Il contributo dei maschi, all'interno delle famiglie con figli e compagna occupata, è cresciuto contestualmente del 10,2%, nel 65% dei casi per un totale di 9,7 ore dedicate alle faccende domestiche, mentre quando la moglie o compagna non lavora la percentuale di uomini che aiuta in casa scende al 43,4%, per un totale di 8 ore alla settimana dedicate ai lavori domestici (+4% rispetto a 10 anni fa).
Guardando ai figli, l'indagine sottolinea che i maschi non aiutano in nessun modo nei lavori domestici in oltre il 63% delle famiglie, mentre le figlie femmine non aiutano nel 47% dei casi. Il contributo dei figli è perciò molto limitato, per non dire scarso, soprattutto nelle famiglie in cui la madre è pensionata. In questi casi, infatti, non dà nessun aiuto il 71,4% dei maschi e il 76,7% delle femmine. Insomma nonostante un maggior coinvolgimento dei mariti nella gestione delle attività domestiche, il ruolo delle mogli (compagne) in casa rimane centrale per il buon andamento della famiglia.
Il censis rileva comunque che il minor tempo dedicato agli impegni casalinghi ha permesso alle donne di guadagnare oltre 2 ore settimanali da dedicare al lavoro, con una riduzione del tempo libero. Risorsa che per le donne risulta essere scarsa, quantomeno rispetto ai maschi, visto che hanno a disposizione quasi 7 ore in meno di tempo libero rispetto agli uomini.
 
Attivati subito

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 

CREDIT
solcookiesolcookie by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed