Sabato, 25 Novembre 2017

Famiglia

I Redditi e la Ricchezza Delle Famiglie Italiane

Ricchezza famiglie, reddito famiglieLa crisi ha ridotto i redditi delle famiglie e amplificato i divari tra il Mezzogiorno e il resto del Paese. A riferirlo è l'indagine della Banca d'Italia sull'economia delle regioni italianeeconomia delle regioni italiane, riferita ai bilanci delle famiglie italiane nel 2010. In quell'anno il reddito disponibile equivalente familiare, calcolato cioè tenendo conto delle dimensione e composizione delle famiglie, era di 19.495 euro. Nel Centro Nord arrivava a 22.758 euro, mentre nel Mezzogiorno era quasi la metà (13.321 euro).
Tra il 2008 e il 2010 la riduzione del reddito delle famiglie in termini reali è stata dello 0,7% nella media italiana e dell'1,2% nel Mezzogiorno. La differenza di crescita del reddito tra le Aree del Paese non è però figlia della crisi, ma si osserva già dal 2000. Nel periodo 2000-2010, infatti, nel Mezzogiorno si è registrata una crescita cumulata del reddito familiare del 2,6% in termini reali, contro il 6,3% del Centro Nord.

Add a comment

Il Rapporto tra Badanti e Famiglie Italiane

badante, famiglia, anzianiUna recente indagine della Fondazione Leone Moressa ha fatto il punto sul rapporto tra badanti e famiglie italiane. Secondo i dati presentati quasi la metà delle famiglie italiane intervistate (il 49%) impiega una badante per l'assistenza di anziani parzialmente non autosufficienti. Sono l'11,4% delle famiglie ricorre al lavoro di una badante per l'assistenza ad anziani totalmente non autosufficienti. La rimanente percentuale utilizza le badanti per l'assistenza di anziani autosufficienti.
Dall'assistenza, nel 62,5% dei casi, si passa anche ad altri lavori, quali le pulizie domestiche e la preparazione dei pasti, mentre il 56,4% richiede anche che la badante effettui cure infermieristiche all'assistito. Poco più della metà delle famiglie chiede alle collaboratrici di tenere compagnia all'anziano e il 36,5% affida alla badante badantebadante la gestione della casa (fare la spesa, pagare le bollette etc.). Per svolgere tutte queste mansioni a ben il 40,2% delle badanti è richiesta una giornata lavorativa superiore alle 16 ore.  

Add a comment

Asili Nido: Preso in Carico Solo il 14% Dei Bambini

Asilo nido, bambini, Comuni, famiglieIl numero di bambini iscritti agli asili nido comunali o sovvenzionati dai Comuni è cresciuto del 38% dal 2004 al 2010, tuttavia la quota di domanda soddisfatta è ancora bassa rispetto al bacino d'utenza. Infatti i bambini degli asili nido sono passati dal 9% dei residenti tra zero e due anni dell'anno scolastico 2003/2004 all'11,8% del 2010/2011. Se si considerano anche i servizi integrativi per l'infanzia, l'indice di presa in carico arriva al 14%, contro il 13,6% dello scorso anno.
A riferirlo è l'Istat che ha rilasciato i dati relativi all'anno scolastico 2010/2011. Durante quest'anno il numero di bambini di età tra zero e due anni iscritti agli asili comunali risulta essere 157.743, mentre altri 43.897 usufruiscono di asili convenzionati o sovvenzionati dai Comuni, per un totale di 201.640 bambini.

Add a comment

Matrimoni: le Imprese Del Settore Reggono Bene l'Impatto Della Crisi

matrimonio, crisi, imprese attiveCon l'arrivo del bel tempo si riapre la stagione dei matrimoni, un settore dell'economia che ha retto sostanzialmente bene l'impatto della crisi. Secondo un'elaborazione della Camera di Commercio di Milano su dati del registro delle imprese, le attività attive nei settori legati al “giorno più bello” sono 156.141, in leggerissimo calo rispetto al dato 2011 (-0,6%). Di queste la maggior parte è attiva nel settore della ristorazione, dove si contano ben 108.685 imprese, il 69,6% del totale italiano, seguono quelle attive nel commercio di piante e fiori con 20.467 imprese, il 13,1% del totale italiano e le attività fotografiche con 14.163 imprese, il 9,1% del totale italiano.
Di un certo peso sono anche le attività delle agenzie di viaggio e tour operator con 12.322 imprese, il 7,9% del totale italiano, mentre valori residuali hanno le attività di fabbricazione di tulle, pizzi e merletti e le Agenzie Matrimoniali di incontro.

Add a comment

Meno di 4 Famiglie su 10 Riescono a Risparmiare

risparmi, famiglie, crisiCrolla ai minimi la percentuale di famiglie che riesce a risparmiare. Solo il 38,7% delle famiglie, infatti, riesce a mettere da parte qualcosa a fine mese contro il 47,2% di un anno fa. A riferirlo è l'annuale “indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani” realizzata da Intesa San paolo e dal Centro Enaudi. Secondo il rapporto quasi la metà degli italiani (il 46,2%) deve utilizzare i risparmi accumulati in passato per andare avanti, mentre poco più del 20% spende esattamente quanto guadagna.
I più colpiti dalla crisi delle entrate sono i ventenni, le donne e gli esercenti e artigiani. Inoltre cresce di tre punti percentuali rispetto allo scorso anno, toccando il massimo storico, la percentuale di chi dichiara che il proprio reddito è del tutto insufficiente al mantenimento del tenore di vita (12,5%, pari ad un italiano su otto).

Add a comment
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed