Sabato, 25 Novembre 2017

Famiglia

E-Commerce: la Crisi Spinge Verso gli Acquisti Online Alla Ricerca di Risparmio

e-commerce, acquisti online, crisiFino a qualche anno fa in Italia si parlava con reticenza dell’e-commerce: ora questo mercato non è più di nicchia. Cosa ha modificato in così breve tempo le abitudini degli italiani? Se lo è chiesto Nextplora, che in un’indagine apposita ha approfondito le ragioni che spingono sempre più utenti e cercare in rete offerte e promozioni su beni e servizi.
E tra le cause emerge la crisi economica: se gli italiani hanno accettato il compromesso di non poter visionare di persona la merce di provare nei camerini i vestiti, è per godere di un risparmio monetario che diventa sempre più allettante.
Se da un lato quindi la crisi comporta un calo dei consumi, dall’altro fa registrare un incremento delle vendite online. Non a caso l’indagine sul tema di Nextplora è intitolata “Sbarcare il lunario con Internet”.  

Add a comment

Guida Per Difendersi Dal Freddo

freddo, salute, guida, Le eccezionali ondate di freddo intenso che stanno colpendo l'Italia in questi giorni oltre a produrre notevoli disagi hanno anche provocato diversi problemi alla salute dei cittadini e purtroppo qualche decesso. La situazione è seria e potrebbe presto aggravarsi, qualora la morsa di gelo non dovesse allentarsi, mettendo ancora più a rischio la salute dei cittadini. Tra le possibili conseguenze di queste basse temperature, oltre all'incremento dei sintomi influenzali si possono registrare anche recrudescenze della sintomatologia di malattie croniche dell'apparato respiratorio, cardiovascolare e muscolo scheletrico, fin anche situazioni di ipotermia ed assideramento. Per cercare di limitare al minimo le conseguenze negative di questa condizione climatica avversa, le istituzioni e le autorità si sono attivate per mettere in atto misure di sorveglianza e prevenzione e per dare qualche consiglio utile ai cittadini. Vediamo che si può fare per resistere al meglio e senza rischi a queste ondate di freddo.

Add a comment

Colf e Badanti: in 10 Anni la Presenza di Lavoratori Stranieri è Quintuplicata

colf, badante, lavoratori domestici, stranieriIl recente rapporto Rapporto nazionale sulle migrazioni 2011, elaborato dalla Fondazione Ismu ha sottolineato che la crisi economica ha fatto diminuire la crescita di nuovi flussi di immigrati dell'86%, un dato mai registrato negli 8 anni precedenti.
Ma se ci sono meno stranieri che vengono in Italia a causa delle difficoltà lavorative c'è una categoria di lavoratori stranieri che ha sempre una forte domanda, che non sembra intaccata dalle condizioni economiche del Paese. Si tratta della categoria delle colf, delle badanti e più in generale dei lavoratori domestici stranieri. Infatti, secondo quanto riporta la Fondazione Leone MoressaFondazione Leone Moressa dal 2001 al 2010 il numero di lavoratori domestici stranieri si è quasi quintuplicato (+408,3%) raggiungendo le 711 mila unità, pari al 81,5% del totale dei lavoratori domestici che lavorano in Italia (871 mila). Nello stesso arco di tempo i lavoratori domestici italiani sono cresciuti del 23,7% e ammontano al 2010 a circa 161 mila unità.

Add a comment

Quasi la Metà Delle Famiglie Deve Usare i Risparmi per Arrivare a Fine Mese

famiglie, risparmio, aspettativeAbbiamo visto che secondo il Rapporto Italia di Eurispes la fiducia nelle istituzioni e nella classe dirigente è ai minimi storici, a causa della crisi e degli effetti sulla condizione delle famiglie delle varie manovre correttive varate nello scorso anno.
Secondo quanto rilevato dall'Istituto di ricerche il 67% degli italiani considera la situazione economica del Paese nettamente peggiorata negli ultimi dodici mesi, toccando così il valore più basso dal 2004 e risultando in crescita di oltre 15 punti percentuali rispetto alla valutazione dello scorso anno. Calano anche coloro che ritengono che l'economia sia rimasta stabile negli ultimi dodici mesi (dal 12,4% al 3,9%) e la percentuale di chi ritiene che sia migliorata (dal 3,7% all'1,4%).
La speranza degli italiani non è più che la condizione economica migliori ma quantomeno che rimanga stabile, dato che la dice lunga sul livello di disperazione raggiunto dalle famiglie.

Add a comment

Il Reddito Delle Famiglie Negli Ultimi 20 Anni È Calato Del 2,4%

reddito famiglie, dipendenti, benessereTra il 2008 e il 2010 il reddito delle famiglie è rimasto praticamente invariato, con un aumento dello 0,3% in termini reali dopo essersi contratto di circa il 3,4% nel biennio precedente. É questo uno dei dati che emerge dall'indagine campionaria della Banca d'Italiaindagine campionaria della Banca d'Italia sui bilanci delle famiglie nel 2010. Il reddito medio annuo delle famiglie nel 2010, al netto delle imposte e dei contributi sociali risulta essere pari a 32.714 euro, cioè 2.726 euro al mese. Questo valore risulta maggiore per le famiglie con capofamiglia laureato, lavoratore indipendente o dirigente, mentre risulta inferiore per le famiglie del Sud e per quelle con capofamiglia un cittadino straniero. Tornando ai valori medi nazionali, la Banca d'Italia sottolinea che il reddito medio familiare del 2010 risulta inferiore in termini reali del 2,4% rispetto a quello riscontrato nel 1991.

Add a comment
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed