Martedi, 23 Gennaio 2018

Back ECONOMIA Categorie Famiglia Con un Matrimonio Low Cost, il Giorno Più Bello Costa il 63% in Meno

Con un Matrimonio Low Cost, il Giorno Più Bello Costa il 63% in Meno


matrimonio1605.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Con l'arrivo del bel tempo si apre anche la stagione dei matrimoni, un momento che per i più svariati motivi diventa poi difficile dimenticare. Tra le motivazioni che concorrono a farci ricordare il giorno più bello c'è anche quella economica, visto che sposarsi costa caro. Secondo l'osservatorio Nazionale Federconsumatori un matrimonio tradizionale può costare oggi una cifra che va dai 33 mila euro ai 55 mila, mentre ricordiamo che secondo un analoga stima dell'Adocanaloga
stima  dell'Adoc (che considerava meno invitati) il costo si aggirerebbe sui 27 mila euro. Qualunque sia la stima, due sono le costanti, i costi sono comunque alti, per cui, cari futuri sposi c'è un po' da mettersi l'anima in pace, ma la buona notizia è che esistono anche concrete possibilità di risparmiare. Federconsumatori sostiene, infatti, che con un matrimonio low cost siu può arrivare a risparmiare fino al 63% della spesa, mentre Adoc segnala un più prudente, ma altrettanto rilevante 55%. Certo in questi casi risparmiare potrebbe voler dire anche accontentarsi, ma siamo certi che tra le voci indicate ce ne sarà qualcuna a cui rinunciare non sarà un grosso problema


PARTECIPAZIONI
Il costo delle partecipazioni per un matrimonio da 100 invitati varia dai 280 euro ai 350. Optando per una comunicazione più moderna, ovvero tramite sms, email o social network si può spendere al max 15 euro per gli sms. Poi si può sempre predisporre un numero inferiore di partecipazioni ufficiali solo per alcuni invitati.


BOMBONIERE
Le bomboniere hanno un costo che varia dai 1598 euro ai 2990 euro. Tuttavia, considerando che spesso si tratta di oggetti superflui ed ingombranti che finiscono spesso nel fondo di qualche armadio, si può optare per bomboniere fai da te, per chi è in grado, oppure rivolgersi enti benefici ed organizzazioni senza scopo di lucro per realizzare bomboniere solidali,aiutando, allo stesso tempo, chi ne ha bisogno. Un gesto importante che verrà di sicuro apprezzato e che potrebbe far scendere il costo per le bomboniere fino a 600 euro,



RIPRESE VIDEO E FOTO
Un video montato può costare dai 965 euro ai 1.300 euro , mentre l'album di foto agli sposi e agli invitati oscilla tra i 2500 euro e i 3100 euro.
Per il video, federconsumatori consiglia agli sposi che non hanno particolari esigenze, di farsi aiutare da amici e parenti, rinunciando alla qualità e alle immagini fiabesche, ma guadagnando in fantasia, genuinità e anche costi. Per le foto l'associazione consiglia di rivolgersi ad un professionista per un servizio “ridotto” che ritragga solo gli aspetti salienti della cerimonia + pranzo, per poi lasciare ad amici e parenti il compito di riempire il futuro album con foto meno professionali ma più personali. In questo modo il costo scenderebbe a 500 euro.


ABITO
Per risparmiare l'associazione consiglia di ricorrere ad outlet, scegliendo tra campionari e capi fine collezione, oppure ricorrendo ad un abito a noleggio. Le ragazze con taglia da modella potranno poi tentare di acquistare gli abiti che sono stati indossati per sfilare in passerella e che vengono venduti a prezzi fortemente scontati, quasi da usato. È una soluzione forse meno romantica, ma che quando si ha anche fare con un portafoglio non particolarmente gonfio, può essere considerata, così come si può pensare a rivendere l'abito una volta detto il fatidico si. In questo caso i risparmi possono essere davvero consistenti, visto che un abito da sposa viaggia da 2.550 euro a 5.990 euro ed uno da sposo tra i 900 e i 2300 euro, mentre usati o presi ad un outlet costano rispettivamente 800 e 300 euro.


TRUPPO, PARRUCCO, MUSICA ED AUTO
Per queste quattro voci si può fare molto, soprattutto se si può contare su amici che mettano a disposizione un'auto o aiutino la futura sposa a prepararsi. Per quanto riguarda la musica, rinunciando ad complesso ed optando per una compilation basterà pagare solamente i diritti di Siae



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



ADDOBBI
Scegliendo fiori di stagione si andrà a risparmiare fino al 30% della spesa, se poi si riuscisse a mettersi d'accordo con le coppie che si sposeranno nella stessa chiesa prima o dopo di voi, in modo da condividere le spese, il risparmio raggiungerà di colpo il 50%. Ricordiamo che per l'addobbo di una chiesa per chi scegli il rito religioso si può spendere dai 579 ai 1250 euro.


IL RICEVIMENTO
È forse il momento più tradizionale del matrimonio, dove risparmiare e allo stesso tempo evitare di fare una brutta figura, non è semplice. Tuttavia per chi è di mentalità aperta e pronto ad innovare, le soluzioni non mancano. Federconsumatori consiglia ad esempio alternative come : il buffet in giardino, il pranzo a km 0 o in agriturismo, a contatto con la natura, oppure ancora la scelta di un parco dove organizzare una sorta di pic nic.
Se si preferisce il ricevimento tradizionale, sarebbe consigliabile scegliere un giorno infrasettimanale, risparmiando anche il 20%. Una soluzione da non scartare è quella della doppia festa, una più intima con tradizionale pranzo/cena ed una più giovanile, con un aperitivo/taglio della torta “allargato” ad amici e conoscenti. Seguendo questi consigli le spese possono passare da quasi 20mila euro a 6 mila.

[Via: FederconsumatoriFederconsumatori ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 


CREDIT



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed