Mercoledi, 11 Dicembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Famiglia GLI ITALIANI SONO SODDISFATTI DELLA VITA, BUONI I GIUDIZI SU AFFETTI, SALUTE, LAVORO E TEMPO LIBERO

GLI ITALIANI SONO SODDISFATTI DELLA VITA, BUONI I GIUDIZI SU AFFETTI, SALUTE, LAVORO E TEMPO LIBERO


istatsoddisfaziovita0411.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

L'Istat ha pubblicato oggi i risultati dell'indagine Multiscopo : “Aspetti della vita quotidiana”, condotta nel mese di febbraio 2010 su un campione di 19mila famiglie per un totale di 48mila individui  con età superiore ai 14 anni. L'Obiettivo dell'indagine è quello di indagare comportamenti e aspetti della vita delle famiglie italiane, come la soddisfazione per le relazioni familiari e amicali, la situazione economica e i principali problemi della zona in cui vivono e rilevare informazioni sul benessere soggettivo e sul grado di fiducia interpersonale. In questo articolo analizzeremo i risultati emersi per quanto riguarda il benessere soggettivo, inteso come soddisfazione per la vita nel complesso.
Alla domanda “Attualmente, quanto si ritiene soddisfatto della sua vita nel complesso?”, la maggioranza delle persone ha risposto positivamente. Nello specifico su una scala di soddisfazione da 0 a 10, il 55,6% dei cittadini ha segnalato una risposta compresa tra 8 e 9, il 6,8% invece ha segnalato il voto massimo. E ancora il 22,4% ha indicato un valore compreso tra 6 e 7, mentre solo il 3,9% della popolazione ha indicato un valore inferiore a 5. Nel complesso gli italiani danno alla soddisfazione nei confronti della propria vita un voto medio pari a 7,2. Analizzando nel dettaglio i risultati non emerge una differenza di genere, sebbene le donne anziane sembrino essere più insoddisfatte degli uomini. Un altro aspetto da segnalare è che il grado di soddisfazione è correlato negativamente all'età, all'aumentare dell'età cala la soddisfazione. Si va da un valore medio massimo per la fascia di età 14-17 anni, (7,8) ad un valore minimo per gli over 75 (6,9). A livello geografico il Nord risulta essere l'area d'Italia con il più alto livello medio di soddisfazione (7,4), contro il 7,1 del centro e il 7,0 del Mezzogiorno. Le regioni con il più alto livello di soddisfazione si trovano al Nord, con in testa Trentino-Alto Adige (7,8), Valle d’Aosta (7,5) e Lombardia (7,4), mentre quelle con i livelli più bassi sono al Sud, con Campania (6,8), Sicilia e Puglia (7,1). Altre evidenze correlate positivamente con il grado di soddisfazione della vita sono il posto di lavoro, la posizione lavorativa e l'istruzione. In dettaglio chi è occupato ha un livello di soddisfazione più alto di chi è alla ricerca di occupazione (7,4 contro 6,6), imprenditori, liberi professionisti e dirigenti si dichiarano più soddisfatti degli operai (7,5 contro 7,3) e chi ha una laurea si dichiara più soddisfatto di chi ha al massimo la licenza media (7,4 contro 6,9)



SODDISFAZIONE PER GLI ASPETTI DELLA VITA QUOTIDIANA
Per quanto riguarda le relazioni familiari il 90,4% delle persone di 14 anni e oltre si dichiara soddisfatto, di cui il 35,7% con un alta percentuale di soddisfazione. Solamente l'1,4% degli italiani giudica queste relazioni per niente soddisfacenti. Non si notano differenze nel livello di soddisfazione tra uomini e donne, mentre la fascia di età in cui la soddisfazione è maggiore risulta essere quella compresa tra i 20 e i 44 anni, con un picco tra i 25 e i 34 anni. La percentuale di persone molto soddisfatte sul fronte delle relazioni famigliari decresce passando da dal Nord (40,3%) al Centro (36,4%) e al Sud (29,1%).


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Anche le relazioni amicali in Italia sono fronte di soddisfazione con una percentuale dell'82,7% di soddisfatti, di cui il 57,3% di abbastanza soddisfatti e il 25,4% di molto soddisfatti. Il livello di soddisfazione è maggiore tra i giovani e decresce all'aumentare dell'età. Anche in questo caso le persone più soddisfatte risiedono al Nord (28%).
Sul fronte della salute circa 8 italiani su dieci (80,4%) esprime un giudizio positivo sulla propria condizione, mentre il 13,1% è poco soddisfatto e il 4,2% non lo è per niente. Come appare evidente la soddisfazione per il proprio stato di salute diminuisce al crescere dell'età e raggiunge il minimo tra gli ultrasettantacinquenni. Anche in questo caso la soddisfazione è maggiore al Nord con una percentuale dell'82,3%, rispetto al 78,2% registrato nel Mezzogiorno.
A livello lavorativo il 75,9% degli occupati si dichiara molto o abbastanza soddisfatto del proprio lavoro, un dato in linea con quello del 2009 (75,3%). L'insoddisfazione risulta maggiore al Sud con un percentuale di occupati soddisfatti del 12,7%, contro il 14,6% del centro e il 16,7% del Nord, molto probabilmente a causa delle difficoltà lavorative che abbiamo più volte segnalato. Infine per ciò che riguarda il tempo libero la percentuale di soddisfatti (molto o abbastanza) raggiunge il 64,4% della popolazione. Le donne risultano essere meno soddisfatte degli uomini (62,3% contro il 66,8% degli uomini) soprattutto se lavorano (56,6% contro 59,6%), a cuasa del fatto che il carico di lavoro familiare risulta  essere maggiore per le donne e tale da comprimere la quantità di tempo libero.

[Via: Istat] Istat]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

CREDIT
Si Ringrazia l'utente MaureenShaughnessy (aka MontanaRaven)MaureenShaughnessy
(aka MontanaRaven) di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed