Lunedi, 18 Dicembre 2017

Back ECONOMIA Categorie Famiglia IN ITALIA CAPITANO 3MILIONI DI INCIDENTI DOMESTICI ALL'ANNO, A RISCHIO SOPRATTUTTO BAMBINI E ANZIANI

IN ITALIA CAPITANO 3MILIONI DI INCIDENTI DOMESTICI ALL'ANNO, A RISCHIO SOPRATTUTTO BAMBINI E ANZIANI


siniacaincdomestici1112.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Gli Infortuni domestici rappresentano un importante problema di salute pubblica e a livello europeo rappresentano la quarta causa di morte (dopo le malattie cardiovascolari, i tumori e le malattie respiratorie). Solo in Italia, ogni anni si verificano più di 3 milioni di incidenti domestici (dati Istat), con 1,7 milioni di cittadini coinvolti che richiedono assistenza di pronto soccorso, circa 130mila dei quali vengono ricoverati e 5500 muoiono. Sono soprattutto bambini, adolescenti e giovani adulti a subire le conseguenze peggiori di questi incidenti. Vista la pericolosità del fenomeno degli incidenti domestici, anche a causa del fatto che viene spesso sottovalutato il rischio connesso all'ambiente familiare, è stato predisposto in Italia, presso il Dipartimento di Ambiente e Connessa Prevenzione Primaria dell’ISS, il Sistema Informativo Nazionale sugli Infortuni in Ambienti di Civile Abitazione (SINIACA). Questo sistema ha il compito di predisporre una sorveglianza degli infortuni domestici incentrata sulle osservazioni effettuate nei servizi di pronto soccorso. L'obiettivo è sia quello di raccogliere una stima delle incidenze, anche quelle connesse a traumi di lieve entità, sia quello di poter valutare il fenomeno nel tempo. I dati raccolti vengono poi scomposti in numerose variabili di tipo ambientale e sanitario, quali ad esempio il luogo dell'incidente (bagno, cucina..), la dinamica dell'incidente (caduta, urto...), l'attività del soggetto al momento dell'incidente , eventuali oggetti coinvolti nell'incidente (coltello, scala..), tipo di trauma e gravità dell'evento.
Il SINIACA è inoltre collegato ad analoghe attività che vengono svolte a livello comunitario, nell'ambito del programma europeo di sorveglianza degli incidenti denominato European Injury Database . Attualmente il 60% delle Regioni invia i propri dati al SINIACA.


RISULTATI
Sino a maggio 2008 il SINIACA ha analizzato oltre 65mila casi di accessi in pronto soccorso dovuti a incidenti domestici. Sia per gli uomini che per le donne il 18% dei pazienti aveva un età inferiore ai 15 anni, per il 54% l'età è compresa tra 15 e 64 anni, mentre per il 28% è superiore ai 65 anni. L'incidenza di accessi al pronto soccorso è stimabile in circa 3mila casi ogni 100mila residenti, ogni anno. A livello generale i dati evidenziano un rischio maggiore nei bambini in età pre scolare e negli anziani. Per i primi l'ISS ha sviluppato specifiche indicazioni di prevenzione degli incidentispecifiche
indicazioni di prevenzione degli incidenti in età pediatrica fondate sulle evidenze accidentologiche emerse dai dati SINIACA.
Gli uomini, secondo i dati raccolti, hanno il 35% in più di probabilità delle donne di arrivare in pronto soccorso per incidente domestico.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Nell'81% dei casi le persone che arrivano in pronto soccorso in seguito a incidenti domestici riportano traumi di lieve entità, anche se il 15% dei bambini e degli anziani riporta un codice giallo o rosso. Un terzo delle lesioni riportate risultano traumi superficiali (32%), il 14% trauma cranico, il 12% fratture al tronco e agli arti, l’8% distorsioni e lussazioni, il 2% lesioni da corpo estraneo e un altro 2%, rispettivamente, di ustioni e ferite penetranti o avulsioni. La dinamica di incidente domestico più ricorrente è la caduta (40% del totale), seguono le ferite da taglio o punta (circa il 15%) e gli urti o schiacciamenti (oltre il 13%). I luoghi più frequenti dove avvengono gli incidenti sono il cortile e il giardino (24%), mentre in camera da letto, in soggiorno e in altri locali interni della casa avvengono il 23% degli incidenti. In cucina si registra il 15% degli incidenti mentre sulle scale e in bagno avvengono rispettivamente il 9% e il %% degli infortuni.

 


Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed