Sabato, 16 Dicembre 2017

Back Famiglia Qualità Della Vita: la Classifica Delle Città Italiane Più Vivibili

Qualità Della Vita: la Classifica Delle Città Italiane Più Vivibili


Trento, qualità della vita,

Definire quale sia la città italiana con la migliore qualità della vita o dove si viva meglio è un'impresa tutt'altro che facile, sebbene in molti ci provino con risultati non sempre uniformi. Va detto che ciò dipende sostanzialmente da quali parametri vengono scelti per meglio rappresentare il concetto di qualità della vita e che alcuni tratti comuni queste classifiche le mostrano. Di solito, infatti, si riscontra una affermazione netta delle città del Nord rispetto a quelle del Sud e un certe prevalenza delle città più piccole, rispetto alle grandi metropoli. La recente classifica sulla qualità della vita de Ilsole24ore aveva messo ai primi posti delle province in cui si vive meglio Bologna, Bolzano e Belluno, invece secondo ItaliaOggi il podio se lo meritano Trento, Bolzano e Pordenone.

La classifica pubblicata da ItaliaOggi è stata elaborata dall'Università “La Sapienza” di Roma è manifesta una certa continuità con il passato, visto che anche lo scorso anno Trento figurava al primo posto nella graduatoria sulla qualità della vita. L'indagine, che ogni anno si aggiorna nei criteri metodologici per rimanere al passo con i tempi che cambiano, mostra un peggioramento complessivo della qualità della vita in Italia, dovuto alla crisi economica. A subire maggiormente gli effetti della crisi sia dal punto di vista economico generale, che per quanto riguarda la qualità della vita sono state le regioni meridionali. Sebbene la ricerca non analizzi solo l'economia del territorio, ma la vivibilità nel suo complesso, a partire dagli aspetti demografici, passando per l'ambiente, il tempo libero e il disagio sociale, è innegabile che con la crisi il divario tra Centro-Nord e Mezzogiorno si sia ampliato. Una tendenza che, secondo Unioncamere, tenderà purtroppo ad aumentare con la recessione che colpirà il Paese quest'anno.

Un secondo aspetto di rilievo della classifica riguarda una certa rinascita relativa dei grandi centri urbani, che non solo hanno mostrato una buona tenuta del livello di benessere, ma hanno visto crescere anche la popolazione. Un segnale, in netta controtendenza rispetto ai decenni precedenti caratterizzati dalla “fuga dalle città”, che rappresenta un chiaro indice di miglioramento della qualità della vita. Questo perchè l'aumento demografico è coinciso con una rinnovata capacità di attrarre investimenti e fornire servizi alla comunità (come ad esempio sanità ed istruzione). Certo l'aumento della popolazione non è un fatto totalmente positivo visto che comporta ricadute ad esempio sull'ambiente (più traffico= + inquinamento), ma secondo l'indagine, i progressi tecnologici interverranno e stanno intervenendo per risolvere molte delle criticità causate dalla crescita demografica.
Tornando alla classifica la top ten, oltre alle prime tre già citate si completa con Mantova, Reggio Emilia, Belluno, Parma, Vicenza, Cuneo e Treviso. Dall'altra parte nelle ultime 10 posizioni troviamo Trapani (ultima al 103° posto) , Napoli, Enna, Catania, Agrigento, Imperia, Brindisi, Caltanissetta, Vibo Valentia e Benevento al 94°.
In generale, sottolinea l'indagine sono 58 le province caratterizzate da una qualità della vita scarsa o insufficiente (10 in più dello scorso anno), di queste 36 sono province del Mezzogiorno, 9 del Nord-ovest, 3 del Nord-est e una provincia dell'Italia Centrale.

468x60_spesa


RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

CREDIT
TeosaurioTeosaurio by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed