Sabato, 25 Novembre 2017

Back ECONOMIA Categorie Famiglia Separazioni e Divorzio: in Italia Coinvolgono Soprattutto gli Over 40 e Sono Consensuali

Separazioni e Divorzio: in Italia Coinvolgono Soprattutto gli Over 40 e Sono Consensuali


scambiotreni0707.gif

In Italia aumentano le separazioni e i divorzi ma ad un ritmo inferiore rispetto a quello degli anni precedenti. A sostenerlo è l'Istat che ha pubblicato oggi il rapporto “separazioni e divorzi in Italiaseparazioni
e divorzi in Italia” con i dati relativi all'anno 2009, in cui viene tracciato un quadro della propensione alla rottura dell’unione coniugale nel nostro Paese.
In concreto nel 2009 si sono contate 85.945 separazioni e 54.456 divorzi, con un incremento pari rispettivamente al 2,1% e dello 0,2% rispetto all’anno precedente. Tornando indietro di un anno, nel 2008 l'istat  aveva registrato un aumento delle separazioni e dei divorzi del 3,4% e del 7,3%aumento delle separazioni e dei divorzi del 3,4% e del 7,3% , rispetto al 2007. Nonostante questo rallentamento del trend di crescita l'istituto di statistica, ricorda che dal 1995 ad oggi le separazioni sono aumentate di oltre il 64%, mentre i divorzi sono più che raddoppiati (+ 101%).
Secondo l'Istat questi dati testimoniano un aumento della propensione alla rottura dell’unione coniugale, in quanto associati ad un contesto in cui i matrimoni diminuiscono. I numeri raccontano che nel 1995 si verificavano in media 158 separazioni e 80 divorzi per mille matrimoni, mentre nel 2009, sempre ogni mille matrimoni, si sono registrate 297 separazioni (+88%) e a 181 divorzi (+126,2%). A livello territoriale, il fenomeno dell'instabilità coniugale risulta minore nel Mezzogiorno, dove si registrano in media (nel 2009) 198,6 separazioni per mille matrimoni e massimo nel Nord-ovest, dove tale numero sale a 374,9 ogni mille matrimoni.
Il tempo che intercorre tra separazione legale e divorzio è variabile, visto i due momenti non sono sempre collegati, anzi, sottolinea l'Istat su 100 separazioni pronunciate nel 1998, poco più del 60% sono arrivate al divorzio nei dieci anni successivi. Considerando i divorzi concessi nel 2009, l'intervallo medio intercorso tra separazione legale e domanda di divorzio è stato pari o inferiore ai cinque anni in quasi sette casi su dieci. La durata media del matrimonio al momento della domanda di separazioni è risultata essere nel 2009, pari a 15 anni, mentre si sale a 18 per quanto riguarda i divorzi.
L’età media all'atto della separazione è di circa 45 anni per i mariti e di 41 per le mogli. Quello che va dai 40 ai 44 anni rappresenta un momento critico per la vita coniugale, visto che in questa fascia di età si contano il 21,2% delle separazioni, sia per i mariti che per le mogli. Nel 2000 la fascia di età dove si registrava il maggior numero di separazioni era quella compresa tra i 35 e i 39 anni, segno che, in questo arco di tempo, è, da un lato, aumentata la propensione allo scioglimento delle unioni di lunga durata e dall'altro si è assistito ad un processo di invecchiamento complessivo della popolazione dei coniugati, dovuto essenzialmente alla posticipazione del matrimonio.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Attualmente infatti, meno di meno di un matrimonio su quattro vede entrambi gli sposi sotto i 30 anni . Per quanto riguarda le separazioni delle unioni di lunga durata, l'Istat ha registrato un raddoppio di quelle sopraggiunte dal 25° anno di matrimonio in poi, dal 1995 ad oggi. In termini percentuali, dal 1995 al 2009, è aumentata la quota delle separazioni riferite ai matrimoni di lunga durata dall’11,3% al 16,2%, mentre quella delle unioni interrotte entro i 5 anni di matrimonio è diminuita dal 24,4% al 18,5%.
Per quanto riguarda la tipologia di separazione, nel 2009 l'85% delle separazioni e il 72,1% dei divorzi sono stati consensuali. Tra le separazioni giudiziali, l’80,6% di queste è concesso per intollerabilità reciproca della convivenza, il 16% con addebito al marito e il 3,4% con addebito alla moglie. Sul fronte dei tempi, sempre rilevanti quanto si parla di giustizia civile, un procedimento consensuale impiega mediamente in poco più di 150 giorni e uno di divorzio in 287, mentre se si chiude con il rito contenzioso occorrono in media rispettivamente 909 (506% del tempo in più) e 516 giorni (80% del tempo in più).

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

 

CREDIT
haydnseekhaydnseek by flickr



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Assicurazioni

assicurazioni

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed