Lunedi, 23 Aprile 2018

Back Fisco e Tasse Tariffa Del Commercialista: Presto Sarà Possibile Fare a Meno di Pagarla?

Tariffa Del Commercialista: Presto Sarà Possibile Fare a Meno di Pagarla?


commercialista, tasse, paecella

La difficoltà di comprensione delle norme e degli oneri fiscali per chi non è avvezzo alla materia finanziaria e tributaria rende necessario il ricorso ad un professionista. La tariffa del commercialista diventa quindi una spesa quasi obbligata da inserire nel bilancio. Questo è vero soprattutto per lavoratori autonomi, non necessariamente grandi imprenditori ma anche collaboratori freelance e liberi professionisti. Il continuo mutare delle norme peraltro richiede aggiornamenti costanti. Poiché “la legge non ammette ignoranza” rivolgersi ad un commercialista serve ad evitare sanzioni (anche se questo non sempre è vero se si va ad analizzare le norme che disciplinano la responsabilità di questa figura professionale e che molto spesso addossano la colpa degli errori al cliente). La tariffa del commercialista varia in base al numero di attività che la consulenza impone ma difficilmente scende al di sotto dei mille euro l’anno.

In media la parcella si colloca tra i due mila e i tre mila euro annui. Ma alcune riforme fiscali in atto, volte a combattere l’evasione, potrebbero esonerare dall’obbligo di affidarsi ad un commercialista. Sappiamo infatti che i lavoratori dipendenti subiscono una trattenuta alla fonte sulla busta paga e che quindi, se sono assunti regolarmente, non possono evadere le tasse. L’idea che emerge da un recente rapporto della Banca d’Italia è proprio quella di applicare un sistema simile anche ai lavoratori autonomi.

In quest’ottica il sistema fiscale inglese potrebbe servire da spunto: nel Regno Unito infatti l’ufficio Revenue & Customs (sostanzialmente coincidente con la nostra Agenzia delle entrate) propone per i liberi professionisti un sistema diverso dal nostro in cui la competenza della figura del dottore commercialista non è quella di presentare il modulo della dichiarazione a nome del contribuente dopo aver estrapolato i dati del bilancio. I lavoratori autonomi in Inghilterra sono infatti tenuti a compilare un modulo online: bastano pochi click per inviare le proprie informazioni all’agenzia statale inglese. E anche in Francia esiste un sistema simile.
Intorno alla figura del commercialista, così come anche per quella del notaio, esistono molti luoghi comuni che è bene non assecondare. In questa sede non si vuole certo far passare il messaggio di una professione inutile ma è giusto che a usufruirne sia esclusivamente chi ha un giro d’affari adeguato che giustifica il pagamento di una parcella ad un professionista e non anche un piccolo imprenditore messo alle strette dalla complessità e dai cavilli del sistema fiscale.
Valore Conto 468 x 60
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed