Martedi, 21 Novembre 2017

Back Fisco e Tasse Evasione Fiscale: la Classifica di Chi Evade di Più in Italia

Evasione Fiscale: la Classifica di Chi Evade di Più in Italia


registratore di cassa, scontrini, evasione fiscale

In questi ultimi giorni è montata la polemica sull'evasione fiscale di esercizi commerciali e professionisti, bollati come nemici giurati dello scontrino o della ricevuta. In rete, sono nati diversi siti (come ad esempio tassa.li e evasori.info) e gruppi sui social network che si propongono di segnalare in modo più o meno preciso (senza citare i nomi) i professionisti, i lavoratori autonomi e gli esercizi commerciali che non rilasciano ricevute fiscali. Ovviamente l'evasione fiscale va combattuta in ogni sua forma, per cui ben vengano iniziative spontanee di cittadini come quelle nate in rete, o i controlli mirati di Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza. Tuttavia è bene sapere che la voce relativa all'imponibile evaso di lavoratori autonomi e piccole imprese è una delle meno pesanti, seppur in ogni caso significativa, nella classifica dell'evasione fiscale in Italia.

A fari i conti ci ha pensato un'indagine di KRLS Network of Business Ethics per conto dell’Associazione Contribuenti Italiani, secondo la quale nello scorso anno l'imponibile evaso nel nostro Paese è cresciuto del 13,4%, per un totale di imposte sottratte al fisco nell'ordine di 180,7 miliardi di euro l'anno.
Di questa cifra la fetta più grossa è rappresentata dall'evasione connessa all'economia criminale realizzata dalle grandi organizzazioni mafiose italiane e stranieri, con un evasione d'imposta pari a 78,2 miliardi di euro. Un'evasione che però è più difficile da stanare, visto le infiltrazioni profonde che le mafie hanno nella società e nel mondo delle imprese, soprattutto in alcuni settori.
Al secondo posto troviamo le Big Company, che secondo l'indagine chiudono in perdita in un caso su tre evitando di pagare le tasse. Inoltre il 94% di queste Big Company abusano del “trasfer pricing” spostando costi e ricavi tra le società del gruppo di modo da trasferire fittiziamente la tassazione nei Paesi dove di fatto non vi sono controlli fiscali. Ciò porta a sottrarre all'erario circa 37,8 miliardi di euro all'anno.

Chiude il podio dell'evasione, l'economia sommersa costituita dai lavoro nero che in Italia coinvolge quasi 3 milioni di lavoratori irregolari, compreso anche chi ha un contratto di lavoro dipendente e svolge in aggiunta un secondo o terzo lavoro. In questo caso l'evasione d’imposta è pari a 34,3 miliardi di euro l'anno.
Troviamo poi l'area delle società di capitali italiane (escluse le Big Company) che, secondo l'indagineindagine dichiarano redditi negativi o meno di 10 mila euro nel 78% dei casi, non versando le imposte. Molte di queste poi utilizzano teste di legno (prestanomi) tra i soci o amministratori. In quest'area l'evasione fiscale è attorno ai 22,4 miliardi di euro l'anno.
Infine c'è l'evasione dei lavoratori autonomi e delle piccole imprese dovuta appunto alla mancata emissione di scontrini, ricevute e di fatture fiscali che sottrae al fisco circa 8,2 miliardi di euro l'anno.
Per cui riassumendo è sicuramente positiva l'azione nei confronti di quest'ultima categoria, soprattutto per l'effetto deterrente che può suscitare, ma sarebbe opportuno trovare dei sistemi, (sicuramente meno semplici da mettere in atto rispetto agli accertamenti sul posto), che possano smontare il sistema di evasione messo in atto anche dagli altri soggetti coinvolti. Una strada più volte annunciata dall'Agenzia delle Entrate ma che fino ad ora non sembra aver portato a grossi risultati in termini relativi, fermo restando che per raggiungere tali obiettivi ambiziosi serve sempre il supporto dell'attività politica. Aspetto quest'ultimo che troppo spesso è mancato.
 
Valore Conto 468 x 60
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed