Mercoledi, 19 Giugno 2019

Back ECONOMIA Categorie Fisco e Tasse EVASIONE FISCALE: L'ITALIA È AL PRIMO POSTO IN EUROPA CON IL 50,5% DEL REDDITO NON DICHIARATO

EVASIONE FISCALE: L'ITALIA È AL PRIMO POSTO IN EUROPA CON IL 50,5% DEL REDDITO NON DICHIARATO


evasionecassamorto.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Evasione Fiscale: l'Italia è al Primo Posto in Europa con il 50,5% del Reddito non Dichiarato | Studi di Settore | Contribuenti |

Nei giorni scorsi abbiamo riportato i risultati del Rapporto annuale dello Sportello del Contribuente, dai cui è emerso che in Italia il fisco incassa solamente il 10,4% delle somme evase accertatein
Italia il fisco incassa solamente il 10,4% delle somme evase
accertate. Il Nostro Paese, secondo, l'Associazione Contribuenti.it, è lo Stato europeo con la più alta evasione fiscale, con il 50,5% del reddito imponibile che non viene dichiarato. Molto più che la Romania, che figura al secondo posto con il 41,6%, e della Bulgaria, che risulta al terzo posto, con il 38,3%. Ai margini del podio troviamo l’Estonia con il con 37,4% e la Slovacchia con il 32,4%. Dall'altra parte i Paesi europei più rispettosi del fisco sono la Svezia con il 7,6% del reddito imponibile evaso, seguita dal Belgio con il 10,3% e dall'Inghilterra con l'11,9%. Secondo l'Istat nel nostro Paese, lavoro non regolare ed evasione spingono l'economia sommersa al 17,5% del valore del Pillavoro
non regolare ed evasione spingono l'economia sommersa al 17,5% del
valore del Pil.
Per Contribuenti.it i principali evasori in Italia risultano essere gli industriali (32%), bancari e assicurativi (28%), seguiti da commercianti (12%), artigiani (11%), professionisti (9%) e lavoratori dipendenti (8%).
A livello regionale, nei primi mesi del 2010 la Lombardia è quella dove è aumentato maggiormente il numero di evasori fiscali (+10,1%) seguita da Veneto (+9,2%) e dalla Campania (+8,04%). Seguono la Valle D'Aosta con un aumento del 7,3%, il Lazio con il 7,1%, la Liguria con +6,3%, l'Emilia Romagna con +6,1%, la Toscana con +5,4%, il Piemonte con +5,2%, le Marche con +5,0%, la Puglia con +4,5%, la Sicilia con +4,5% e l’Umbria con +4,4%. Questi dati sembrano confermare che gli evasori aumentano numericamente maggiormente al Nord, sebbene il fenomeno, pur con intensità diversa, sia piuttosto generalizzato.
La Lombardia risulta essere anche la regione, in cui si è registrato, il maggior aumento dell'evasione fiscale, pari nei primi sette mesi del 2010 a circa il +12,8%. Scorrendo i dati degli studi di settoreScorrendo i dati degli studi di settore , non mancano certo le sorprese , come abbiamo già avuto modo di segnalare in passato.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Secondo Contribuenti.it il record dell'evasione fiscale tocca alle pompe funebri, dove due decessi su tre registrati all’anagrafe sono sconosciuti dal fisco. Il presidente dell'associazione, Vittorio Carlomagno, sottolinea come nel nostro Paese, dai dati delle aziende funerarie, due morti su tre si tumulano da soli e le Tariffe molto alte molto spesso non lasciano traccia.
Carlomagno sostiene anche se solo un cittadino su cinque sa perchè paga le tasse, mentre l'80% si considera suddito di un’amministrazione finanziaria troppo burocratizzata, che non eroga i servizi sociali dovuti, violando i diritti dei contribuenti. Ricordiamo che questa convinzione è suffragata anche dai dati, in quanto i cittadini italiani pagano molto più in tasse rispetto agli omologhi francesi e tedeschipagano
molto più in tasse rispetto agli omologhi francesi e tedeschi, in relazione al valore dei servizi sociali ricevuti

[Via: Contribuenti.itContribuenti.it ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente Ambient DamageAmbient
Damage di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed